Riforma Fornero e nuovi contratti atipici

fornero

Cambia la legislazione del lavoro a seguito della riforma Fornero: le imprese usano meno i contratti a progetto, che sono diventati più rigidi, e si rivolgono al lavoro interinale. Se ne è discusso nel corso di un seminario organizzato da Unindustria Ferrara.

La riforma del mercato del lavoro messa a punto da Elsa Fornero, ministro del lavoro nel governo Monti, ha reso più rigidi, e quindi più difficili da utilizzare, i cosiddetti contratti di collaborazione a progetto. Il risultato è quello che si poteva immaginare: le imprese hanno ridotto l’utilizzo dei contratti di collaborazione a tempo determinato, mentre è aumentato l’utilizzo del cosiddetto lavoro interinale.

Se ne parlato nel corso di un seminario organizzato da Unindustria Ferrara, in collaborazione con Umana, società specializzata in consulenza del lavoro.

Il sistema dei contratti di lavoro in Italia è e resta estremamente complesso, e in tempi di crisi è più difficile effettuare i controlli di regolarità.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *