Riforma province: scuole a rischio?

Nonostante la spending review le scuole gestite dalla Provincia apriranno a settembre ma con i tagli apportati dalla riforma degli enti locali sarà molto difficile gestirle. A dirlo sono la presidente della Provincia, Marcella Zappaterra e l’assessore ai lavori Pubblici, Davide Nardini.

Dopo il grido d’allarme lanciato dall’Upi, l’unione delle province italiane, a fronte della riorganizzazione delle province italiane operata dal governo Monti ora la questione è come gestire i plessi scolastici se scompaiono parte degli enti locali e soprattutto i finanziamenti per gestirli.

“Non intendo far ricadere sui cittadini gli effetti reali della riorganizzazione prevista dal Governo ” dichiara la presidente della provincia estense, Marcella Zappaterra.

Fatto sta che se il 17 settembre gran parte delle scuole riapriranno, salvo gli immobili gravemente danneggiati dal terremoto, il problema sarà poi come gestirli nel tempo, spiega l’assessore Davide Nardini.

La spending review infatti prevede tagli per le province di oltre un milione e mezzo entro la fine dell’anno e nel 2013 non arriveranno altri tre milioni di euro.

“A questi – spiega Nardini – dobbiamo aggiungere gli oltre 800mila euro di introiti mancanti dagli affitti degli uffici che la Provincia ha dato alla prefettura e che è stato deciso che devono essere concessi in modo gratuito”.

Quasi sei milioni di euro in meno, che nonostante la compensazione con gli introiti della Rc auto difficilmente potranno coprire costi di gestione di plessi scolastici che alle volte contano anche 1200 studenti e che quindi hanno spese di manutenzione e utenze come il riscaldamento molto elevate.

In questi giorni intanto sono già partite diverse gare affinché vengano realizzati i lavori per la messa in sicurezza dei plessi che sono stati danneggiati dal sisma del 20 e 29 maggio.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=249c923c-75ed-4453-b154-44a3af621673&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *