Rincaro bollette luce e gas: il Comune di Comacchio interviene per sostenere le famiglie

A causa del difficile periodo che anche le famiglie si trovano ad affrontare, Il Comune di Comacchio ha deciso di intervenire, con un sostegno economico straordinario ai cittadini impossibilitati a coprire gli oneri per le utenze domestiche. La decisione di prevedere un fondo di 21.461,29 Euro, a beneficio delle famiglie che si trovano in difficoltà a causa del rincaro bollette luce e gas, è stata presa dalla Giunta con Delibera n.192 del 09/09/2022.

“Dopo i 30 mila euro stanziati per gli aiuti alle giovani coppie per il mutuo prima casa, il cui bando scade il 31 ottobre, queste nuove risorse evidenziano in maniera netta il piano di interventi che la nostra Amministrazione sta realizzando per aiutare la popolazione, consapevole delle difficoltà oggettive che le famiglie devono affrontare. Parliamo di oltre 50 mila ritagliati dal bilancio comunale in meno di un mese, senza tagliare servizi o ridurre la qualità dell’offerta, che vogliono assicurare una prima boccata di ossigeno a chi si trova in condizioni difficili”, questo il commento del primo cittadino Pierluigi Negri.

La concessione dell’agevolazione prevede il possesso di alcuni requisiti, quali: il possesso della cittadinanza italiana, di uno Stato aderente all’Unione Europea o extra UE, purché il richiedente sia dotato di permesso o carta di soggiorno, la residenza anagrafica nel comune di Comacchio, un valore ISEE del nucleo familiare pari o inferiore a 6.900,00 euro, oltre a non essere beneficiari del Reddito di Cittadinanza.

I residenti che non rientrino nella soglia Isee prevista o non risultino in possesso di altri requisiti richiesti potranno comunque rivolgersi allo Sportello Sociale e la loro domanda potrà essere valutata dall’Assistente Sociale responsabile del caso. Questo specifico requisito viene valutato attraverso colloqui e visite domiciliari dell’Assistente Sociale, al fine di verificarne e valutare l’ammissibilità della richiesta. Ogni nucleo familiare ha la possibilità di presentare bollette in scadenza nel mese di presentazione, per una importo massimo di 500,00 euro.

La richiesta di contributo va presentata, dopo aver fissato un appuntamento, allo Sportello Sociale presso la Casa della Salute di Comacchio in via Raimondo Felletti 2.A completamento della domanda è necessaria la presentazione dei seguenti documenti: attestazione ISEE in corso di validità, documento di identità e bollette utenze insolute per massimo mensile di 500,00 euro. Lo Sportello provvederà ad accertarsi della validità della documentazione e della pertinenza della richiesta.

Nel caso non trovasse adeguato l’intervento, la domanda verrà respinta fornendone adeguate motivazioni. Le richieste in possesso di tutti i requisiti necessari verranno esaminate dalla Commissione Tecnica per l’Assistenza economica e dal Dirigente del Settore I – Politiche Sociali che provvederà all’erogazione di tale contributo, che verrà erogato direttamente agli enti/soggetti creditori

Il Comune di Comacchio effettuerà controlli a campione per verificare la veridicità della situazione familiare, affinché corrisponda ai requisiti previsti dal bando. Per maggiori informazioni e scaricare il modello di domanda vi invitiamo a consultare il bando disponibile on line sul sito del Comune di Comacchio: www.comune.comacchio.fe.it

(Ph. investireoggi.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *