Riparte a Codigoro l’Università della Formazione Permanente. Disponibili, inoltre, tanti nuovi libri per l’inverno

Riparte anche a Codigoro l’Utef. Dopo una lunga pausa, dovuta alla pandemia, giovedì 4 novembre, alle ore 15,30, al piano nobile del Palazzo del Vescovo, sede della biblioteca comunale Giorgio Bassani, si alzerà il sipario sul nuovo anno accademico dell’Università del Tempo Libero. Di oro e di porpora: la lunga storia del mosaico ravennate è la prolusione che terrà la dottoressa Paola Novara.

Il lungo periodo di interruzione causato dall’emergenza sanitaria ha accresciuto ancor più il desiderio di ampliare e diversificare le conoscenze nei vari ambiti del sapere. I lunghi momenti di isolamento causati dalla pandemia hanno, inoltre, hanno accresciuto l’esigenza di trovare occasioni tese a facilitare le relazioni interpersonali; questa attività di relazione è altrettanto importante quanto quella della conoscenza, importante perché si possono scoprire e condividere affinità elettive, interessi e passioni comuni.

I rapporti di collaborazione tra l’Utef e le amministrazioni comunali si sono ulteriormente rafforzati al fine di trovare un’ampia sinergia finalizzata alla soluzione di problematiche logistiche ovviamente legate alla situazione pandemica. Tale sinergia ha permesso di raggiungere risultati significativi relativamente alle sedi delle lezioni, sedi in alcuni casi prestigiose, sottolineando così l’importante ruolo culturale che l’Utef svolge nel territorio della città e della provincia.

A confermare la volontà di riprendere, con rinnovato slancio, un percorso interrotto a causa dell’emergenza sanitaria, è il Sindaco, Sabina Alice Zanardi che ricorda quanto “i nostri iscritti fossero in attesa di riprendere un’attività, che vanta una lunga tradizione a Codigoro. Questa è una bella occasione, per ritrovarci, finalmente, in presenza e in sicurezza, in un luogo di grande prestigio storico e culturale, quale è la nostra biblioteca comunale.”

In questi giorni, inoltre, sono arrivati libri nuovi, tra racconti per ragazzi e romanzi e molti altri ne arriveranno tra novembre e dicembre, grazie al contributo di circa 9.400 euro, ottenuto dal Ministero della Cultura. Anche quest’anno, infatti, il Comune di Codigoro si è candidato allo specifico bando (ex-Decreto Franceschini per la cultura), teso a promuovere e a valorizzare i luoghi della cultura, dopo le restrizioni dovute alla pandemia. I lettori sin da ora troveranno tanti nuovi titoli, per tuffarsi tra letture che abbracciano tutti i generi letterari. Per informazioni e prestiti, la biblioteca comunale “Giorgio Bassani” è aperta al pubblico dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 13 e nei pomeriggio di martedì, mercoledì e giovedì, anche dalle ore 15 alle ore 18.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *