Rivara: arriva il no al deposito

La richiesta di autorizzazione all’accertamento della fattibilità del progetto del deposito di gas di Rivara nel Modenese è stata rigettata. A sancire l’ufficialità è stato il Ministero dello sviluppo Economico che ha comunicato la decisione a Erg Rivara Storage, la società ideatrice del progetto, alla Regione Emilia-Romagna ed al Ministero dell’Ambiente. Il dicastero ha spiegato il no dicendo che “l’intesa negativa della Regione Emilia-Romagna costituisce motivo ostativo all’accoglimento dell’istanza”. Proprio lo scorso aprile con una delibera di giunta la Regione aveva dato parere negativo all’intesa col Ministero che sarebbe stata fondamentale per partire con il piano di accertamenti proposti dalla Ers. Ed era stato solo dell’ultimo di una lunga serie di no arrivati sin dal 2007 sia dalla giunta che dall’assemblea legislativa. «Si conferma oggi la posizione della Regione. Senza il nostro consenso, non si può fare nessuna attività su quel territorio. Come drammaticamente dimostrato negli scorsi giorni, quel consenso è stato giusto non concederlo, perché la zona, come avevamo scritto in tempi non sospetti, è sismicamente attiva e densamente abitata», ha commentato l’assessore regionale alle Attività produttive, Gian Carlo Muzzarelli. Rivara e i comuni sui cui si estenderebbe il progetto si trovano proprio nella zona duramente colpita dalle scosse sismiche del 20 e del 29 maggio. Nei mesi scorsi dopo il parere positivo della commissione di Valutazione impatto ambientale era stato favorevole la valutazione del ministero dell’Ambiente all’accertamento. I sismi degli ultimi giorni avevano però cambiato pesantemente le carte in tavola sul progetto che da subito oltre a quelle della regione, aveva incontrato forti opposizioni a tutti i livelli locali. Solo nelle ultime ore il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini aveva dichiarato di aver chiesto alla commissione di valutazione di impatto ambientale di riaprire l’istruttoria per capire se ci fossero le condizioni per dare il via libera allo studio di fattibilita’. “Personalmente ho molti dubbi. Non voglio influenzare le valutazioni tecniche, ma e’ ovvio che quello che e’ successo crea un contesto diverso rispetto al precedente”- aveva concluso.

[flv image=”https://www.telestense.it/wp-content/uploads/2012/06/rivara2.jpeg”]rtmp://telesanterno.vod.weebo.it/vodservice/20120601_05.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *