Roberto Benati: “ju jitsu sport ideale per mettersi alla prova”

Grazie al quale individuare, inseguire e raggiungere obiettivi

“Il Ju Jitsu – per me – rappresenta una modalità mediante la quale potersi mettere alla prova, fissare degli obiettivi per poi cercare di raggiungerli nel totale rispetto delle persone e delle regole. Due sono le cose che questa disciplina mi ha principalmente trasmesso: il rispetto del prossimo e la fiducia nelle proprie capacità.” Già da queste parole, Roberto Benati – classe 1998 – dimostra tutta la sua forza, il suo essere campione di assoluto prestigio…. sul tatami e nella vita.” Cintura nera 1°DAN, nato a Cento e residente a Finale Emilia, l’amore per il Ju Jitsu “sboccia” in Roberto Benati nel 2012. “Avendo praticato fin da bambino vari sport”, le sue parole, “in seguito agli eventi sismici del maggio di quello stesso anno che hanno drasticamente ridotto gli spazi e le opportunità di svolgere qualsiasi attività sportiva, ho trovato curiosità ed interesse verso nuove discipline per altro già praticate da amici di infanzia. Dopo una fase iniziale di apprendimento delle nozioni e tecniche basilari, ho preso coscienza di una passione sempre crescente…. determinata anche dal gruppo di Atleti abilmente formati da Linda Ragazzi, con i quali condividevo sia gli allenamenti che le prime gare a livello regionale.” Una carriera – la sua – già notevole. “Dopo i primi anni di gare regionali e interregionali con ottimi risultati, ho ottenuto altrettanti ottimi piazzamenti ai Campionati Italiani Junior nel 2016 che mi sono valsi la convocazione presso la squadra nazionale italiana di Ju Jitsu. Sono seguite ulteriori gare nazionali ed internazionali, tra i quali i Campionati Mondiali Junior ad Atene nel 2017 nei quali mi sono classificato secondo, che mi hanno consentito di conseguire risultati eccellenti culminati, nel 2018, con la vittoria dei Campionati Europei Junior a Bucarest, la vittoria dei Campionati Mondiali Junior ad Abu Dhabi e la vittoria ai Campionati Mondiali Senior a Malmö nelle specialitá Duo Classic Mix e Duo Show Mix. Recentemente ho sostenuto l’esame che mi ha conferito il ruolo di Arbitro regionale e mi ha altresì offerto la possibilità di apprezzare maggiormente questa arte marziale da un’altra prospettiva.” Le persone più importanti nel suo percorso sportivo? “Indubbiamente un grande riconoscimento e ringraziamento vanno attribuiti a Linda Ragazzi che mi ha permesso di raggiungere i risultati più importanti, condividendo con me le gioie e le esperienze più significative della mia carriera agonistica. Linda è stata un punto di riferimento fondamentale nei momenti di maggiore difficoltà riscontrati durante l’attività sportiva. Un ringraziamento particolare va, inoltre, ad Arianna Auricchio con la quale ho condiviso i gradini più alti del podio raggiunti nelle diverse competizioni nazionali e internazionali ed in generale a tutti i compagni di allenamento che mi hanno continuamente sostenuto e motivato. Non da ultimo un doveroso riconoscimento va anche alla mia famiglia che ha creduto fin dall’inizio nelle mie capacità, supportandomi costantemente.” Al di fuori del tatami? “Recentemente ho conseguito la Laurea in Discipline Economiche. Attualmente frequento il primo anno del Corso di Laura Magistrale in Direzione e Consulenza d’Impresa presso l’Ateneo di Modena; inoltre continuo a coltivare le mie passioni legate al mondo dei motori e della tecnologia.” Tornando allo sport. “Il Ju Jitsu mi ha permesso di migliorare l’autostima, mi ha permesso quindi di credere nelle mie potenzialità soprattutto nei momenti di maggiore tensione e difficoltà vissuti anche nella vita quotidiana.” E la conclusione è davvero stupenda e rappresenta il valore immenso di Roberto Benati. “La forza non significa che non hai paura, non significa che tu abbia tutte le risposte. Significa che hai la capacità di andare avanti, mettendo un piede davanti all’altro…. anche quando la paura e il dubbio dicono che non puoi.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *