Roberto Pazzi incanta il pubblico ferrarese con il suo recital di poesia. VIDEO

Roberto Pazzi incanta il pubblico ferrarese, che ha seguito nel cortile del Castello estense con grande coinvolgimento  il recital di poesie, tratte dalla raccolta “Un giorno senza sera’, pubblicata nel 2019 da La nave di Teseo. “La poesia – ha detto l’assessore Marco Gulinelli, in apertura di serata – è un modo per riavvicinarci, per ritrovare il gusto e il piacere di stare insieme, con senso di responsabilità e rispetto delle regole, dopo mesi difficili.

Le pietre del Castello estense, le stelle della notte di S, Lorenzo, rese invisibili dai riflettori del palcoscenico, una mite serata d’estate hanno fatto da cornice ieri sera al recital tenuto nel cortile del Castello estense dallo scrittore e poeta ferrarese Roberto Pazzi, che ha letteralmente incantato il pubblico con i versi di alcune delle più belle poesie di “Un giorno senza sera”, “ poesie che hanno fatto una vita”, ha ricordato l’autore, che ha raccolto in questa antologia i versi di 53 anni di scrittura poetica.

Un incanto che Pazzi ha saputo condurre facendo leva sull’omaggio a Ferrara e alla poesia ariostesca, nume tutelare e genius loci, sulle emozioni più diverse di una vita tradotta in poesia, ma anche sui ricordi più intimi, Emilia la amata sorella, i poeti e i maestri, da Leopardi a Dante, da Pascoli, a Saba, da Schopenhauer a Epicuro, la suggestione delle filosofie orientali, la giostra eterna dei desideri, la felicità senza motivo,   fino al miracolo della notte, che ogni giorno scandisce l’eterna alternanza di luce e buio, il pensiero struggente della caducità della vita che ci fa amare di più le occasioni lievi e piacevoli, come ieri sera ha potuto essere una serata di poesia. resa ancor più felice dalla complicità della musica, canzoni napoletane e  colonne sonore eseguite da Marcello Corvino violinista e condirettore del teatro comunale di Ferrara, e Biagio Labanca, alla chitarra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *