Romea: protesta per la sicurezza

A tre anni di distanza una nuova manifestazione sulla Romea. Ad annunciarlo è il comitato per la sicurezza stradale Fernando Paglierini che rimarca come dei 27 progetti per la messa in sicurezza finanziati nel 2008 da Anas, ancora di realizzato non ci sia nulla.

Dal 2003 ad oggi, sono state 48 le vittime nella sola tratta della Provincia di Ferrara, di 41 km. Ma la Romea, non è solo la strada che per anni ha vantato il triste primato di arteria con il più alto numero di incidenti per km, è anche l’unica strada costiera che per 41 km non ha alcuna alternativa. Ma il progetto c’è, è quello della cosiddetta Nuova Romea, la E55 Mestre-Cesena, per la quale ora, dopo una interrogazione in regione da parte del gruppo consigliare del Pd, anche l’assessore regionale ai rasporti Peri ha deciso di mobilitarsi. In una nota Peri ha ribadito che la sua realizzazione rappresenta una priorità per la Regione, decisa a ottenere al più presto dal ministero quell’ultimo Sì alla Valutazione d’impatto ambientale che si attende da 16 mesi. Alla manifestazione del 14 Aprile, alle 10.00 presso l’area del ristorante Ramina a S. Giuseppe di Comacchio, sono stati invitati tutti gli enti locali e anche la regione. Ad aderire per adesso è soprattutto il mondo economico.

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120406_02.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *