Rotonda di San Giorgio: iniziati i lavori

Alla ricerca di ordigni bellici sepolti sotto il parcheggio sterrato di San Giorgio. Nessun allarme: difficilmente sotto il terreno ci saranno bombe risalenti alla Seconda guerra mondiale, ma si tratta di un’operazione obbligatoria per avviare il cantiere.

E’ iniziata la prima fase dei lavori per la realizzazione della rotonda che sostituirà l’incrocio semaforico tra via Ravenna e via Comacchio, uno dei nodi stradali più caotici di Ferrara.

Da lunedì l’escavatore e le trivelle hanno iniziato a scavare. Quest’operazione si chiama “bonifica bellica del cantiere”, e si concluderà quando il Genio militare darà il nullaosta per iniziare i lavori della rotatoria.

Gli operai in questo lasso di tempo staranno fermi in attesa del via libera. A spiegare questa fase preliminare è stato l’assessore ai lavori pubblici del Comune Aldo Modonesi, che sta seguendo il cantiere della Provincia.n L’opera infatti rientra nel progetto dell’idrovia.

Terminate le bonifiche e le verifiche preliminari, entro giugno verrà realizzata la nuova rotonda e una nuova area di parcheggio; entro luglio, si interverrà sulle modifiche alla viabilità, senza interrompere mai completamente il passaggio delle auto.

Per fine agosto anche le ultime opere di finitura – tra queste la pubblica illuminazione – dovrebbero essere pronte. Intanto il parcheggio sterrato dove venivano posteggiate fino a pochi giorni fa un discreto numero di macchine sarà inaccessibile.

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120320_02.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *