Ruba al Mc Donald: scoperto dalle telecamere

ladro mc donaldCi sono voluti mesi di indagini e di ricerche ma alla fine i carabinieri di Ferrara sono riusciti ad arrestare il giovane clandestino nord africano che la mattina del 9 gennaio scorso rubò dentro il Mc Donald’s di via Modena.

Il ragazzo riuscì a prendere 400 euro dalle casse e un cellulare: un bottino del valore di circa 800 euro, parte dei quali li spese per una notte in un hotel a 4 stelle di Ferrara, la notte dopo il furto.

I carabinieri, coordinati dal tenente Andrea Miggiano, sono risaliti alla sua identità grazie alle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza. Il giovane era entrato nel fast food a tarda notte, per fare compagnia a un conoscente, un dipendete del McDonald’s, che doveva fare le pulizie. Ma prima di andarsene, e senza farsi vedere dal compare, il 19enne ha lasciato aperta una finestra.

Il dipendente poi ha chiuso l’attività e dopo essersi allontanati entrambi in bicicletta, il 19enne è tornato indietro e non ha incontrato nessun problema ad intrufolarsi nel ristorante. Il giorno dopo gli inquirenti, durante un controllo delle liste dei nomi di persone che pernottavano negli alberghi della città, in un hotel a 4 stelle hanno notato che gli ha attirati.

Dopo alcune indagini hanno scoperto che si trattava del ladro del fast food: gli inquirenti avevano così un nome e subito sono partite le ricerche del latitante, scoperto solo il 2 maggio scorso in via Palestro da un carabiniere fuori servizio che passava in bicicletta. Il giovane è stato così arrestato alla luce anche dei suoi numerosi precedenti con la giustizia.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *