Rubavano auto per venderne pezzi di ricambio: fermati dalla Guardia di Finanza

La Guardia di Finanza di Ferrara ha sequestrato due autovetture oggetto di furto e ricettazione e alcuni proiettili da sparo.

È successo nei giorni scorsi. Da qualche giorno i militari della Compagnia, nel corso delle attività di controllo economico del territorio, avevano notato movimenti sospetti all’interno di un magazzino situato nella zona industriale di via Bologna. Dopo aver effettuato alcuni appostamenti, i finanzieri hanno avuto accesso presso il deposito, ove sono state rinvenute due autovetture, una risultata rubata ed una sottratta a un pignoramento disposto dal Tribunale di Vicenza.

L’autovettura rubata è una Volvo XC60, priva di targhe, che all’atto dell’intervento era già completamente smontata (motore, portiere, cofano, sedili ecc.), pronta per essere immessa sul mercato nero come pezzi di ricambio, risultata trafugata a Occhiobello (RO) nel febbraio 2020 a danno di una società polesana, che ne aveva fatto denuncia. La seconda autovettura rinvenuta è una Porsche Cayenne di proprietà di una società vicentina, gravata da due provvedimenti di pignoramento, non ancora smontata e forse destinata ad essere venduta sul mercato nero.

La perquisizione dei locali ha consentito poi di rinvenire anche otto munizioni da sparo. Nessuna traccia delle armi da sparo, ricercate anche nell’abitazione perquisita della persona titolare del deposito.

La persona individuata quale responsabile della sede perquisita è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria per i reati di ricettazione delle due autovetture provenienti dal furto per la sottrazione al pignoramento giudiziario e per la detenzione abusiva di munizioni da sparo.

Proseguono le indagini per individuare i soggetti che hanno concorso nel furto delle auto e per verificare se sono stati ricettati ulteriori componenti di altre macchine rubate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *