S.P.A.L.: buon test con la Primavera(6-2)

Buone indicazioni per Semplici, di fronte ad un folto pubblico, Valdifiori in crescita, recuperato Floccari. Infortunio per Viviani, schierato con i giovani

Assenti i nazionali Lazzari, Gomis, Djourou, Fares e Kurtic, con Bonifazi, Schiattarella, Costa e Felipe che hanno svolto un lavoro differenziato, nel test con la Primavera, Semplici ha inizialmente schierato Milinkovic Savic; Cionek, Vicari, Simic; Dickmann, Missiroli, Valdifiori, Valoti, Vitale; Paloschi, Petagna. Nell’undici di Cottafava, tra gli altri Thiam, Viviani e Esposito. Il risultato si sblocca al 12’ con una conclusione ravvicinata di Vitale, liberato ad una decina di metri da Thiam, da un preciso assist di Petagna. Il raddoppio arriva dopo 5’ su colpo di testa di Paloschi che svetta sul primo palo, sfruttando al meglio l’angolo di Valdifiori, in precedenza applaudito dai circa cinquecento appassionati presenti, per un paio di precise verticalizzazioni. Al 19’ arriva il tris.E’ Missiroli che infila Thiam con un destro ravvicinato, su servizio di Vitale. Attorno al 20’ deve uscire zoppicante Viviani, toccato duro da Valoti.

 

Al 23’ gloria anche per Petagna, preciso il suo sinistro a giro dal limite, che si insacca a fil di palo. Allo scadere, sempre di testa, su azione d’angolo, palo di Paloschi.
Tanti cambi dopo l’intervallo. Semplici passa al 3-4-1-2 e si affida a Poluzzi; Coulange, Cionek, Simic; Dickmann, Valdifiori(35’ Esposito), Everton, Vitale; Antenucci; Moncini, Floccari. Al 14’ della ripresa la Primavera accorcia le distanze con l’ex Barca Cuellar. La prima squadra ristabilisce le distanze al 18’ con un destro al volo di Dickmann, pescato nelle vicinanze della porta nella ripresa difesa da Milimkovic Savic, da un Antenucci, particolarmente ispirato nel ruolo di suggeritore alle spalle della coppia d’attacco Moncini-Floccari. Al 25’ ancora in gol i ragazzi di Cottafava, con Minaj liberato alle spalle dei difensori di Semplici da un millimetrico rilancio di Milinkovic Savic, degno del fratello Sergej. Al 40’ Everton fissa il punteggio sul 6 a 2, con un rasoterra dal limite che si infila nei pressi del palo alla destra del portiere serbo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *