‘Sagra del pinzino e dell’arrosticino’ al Centro Rivana Garden

Al Centro Rivana Garden di Ferrara i buoni sapori della tradizione tornano ad abbracciare la solidarietà con la settima edizione della ‘Sagra del pinzino e dell’arrosticino’. Curata come sempre dall’Associazione ‘Nati​ con​ la calzamaglia’, in collaborazione con lo stesso Centro Rivana e il patrocinio del Comune di Ferrara.

La manifestazione benefica prenderà il via con tre serate d’apertura del ristorante venerdì 26, sabato 27 e domenica 29 agosto dalle 19, per poi proseguire da mercoledì 31 agosto a domenica 11 settembre tutte le sere, sempre dalle 19, anche con servizio di asporto. Il ricavato andrà ancora una volta al progetto ‘Colibrì’ con cui l’associazione ‘Nati con la calzamaglia’ da tempo si propone di offrire un aiuto concreto e mirato a minori con bisogni particolari segnalati dagli assistenti sociali dell’Asp.

Principi indiscussi della sagra sono i pinzini tradizionali ferraresi e gli arrosticini. Un’abbinata straordinaria che ha fruttato lo scorso anno oltre 9.000 presenze. Lo scorso anno è stato un record dopo l’altro: sono stati arrostiti 35mila arrosticini, fritti oltre 700 chili ​ di​ pinzini e cotti oltre 250 chili​ di​ cappellacci. Ma il menù prevede taglieri​ di​ salumi (è previsto anche un tagliere di salumi ferraresi), piade, salsiccia e fagioli e fritti​ di​ ogni tipo. Tutto questo si può gustare al ristorante (al chiuso, anche in caso​ di​ pioggia), ​all’aperto presso il giardino del Centro Rivana o portando a casa, grazie al nostro servizio da asporto. Il Ristorante e il servizio da asporto sono aperti dalle ore 19,00.

“Nati con la Calzamaglia” da anni porta avanti il “Progetto Colibrì”, che nasce per portare aiuto e contribuire alle spese riguardanti specifici bisogni di bambini appartenenti a nuclei familiari in difficoltà. Il progetto nasce nel 2017 in stretta collaborazione con ASP – Centro Servizi alla Persona – di Ferrara (Area minori). Questo si svolge in linea con lo statuto dell’Associazione “Nati con la Calzamaglia” (NCLC) che prevede, specificatamente, di sostenere l’infanzia in difficoltà. Oggi le situazioni di disagio famigliare, a causa di molteplici fattori, si sono moltiplicate andando ad intaccare le famiglie. E a farne le spese maggiormente sono i nuclei che comprendono bambini. Molte famiglie vivono sotto la soglia di povertà e i figli sono i primi a pagarne le spese. Sono proprio loro che, in un continuo confronto con i coetanei che hanno tutto, anche spesso il superfluo, si sentono sempre in difetto. Carenze che si trasformano in emarginazione ed esclusione quando a pagarne le spese sono i più piccoli. NCLC si fa carico di analizzare casi specifici segnalati da ASP, valutando di volta in volta i progetti da sostenere. Questo avviene tramite una relazione che ASP invia a NCLC e che il Consiglio Direttivo dell’Associazione analizza in maniera dettagliata, dando scale di priorità in accordo con il Centro Servizi alla Persona.

E’ importante sottolineare la prosecuzione del rapporto di collaborazione con l’Associazione “Dalla Terra alla Luna”, attraverso un progetto che coinvolge ragazzi con disabilità autistiche impegnati a realizzare e a distribuire i dolci nel corso delle 15 giornate di sagra. Il tutto coadiuvato da tutor e volontari dell’Associazione.

Prosegue anche la collaborazione con il CSV, Centro Servizi e Volontariato di Ferrara, attraverso il Gran Galà dell’Associazionismo: alle associazione che vorranno organizzare cene presso i nostri spazi verrà riconosciuto un contributo.

Attiva pure la collaborazione con AVIS di Ferrara, che sarà presente alcune sere di sagra con uno stand.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.