La Sagra dell’anguilla di Comacchio batte il maltempo

sagra anguillaOltre diecimila persone hanno affollato il centro di Comacchio nell’ultimo weekend, i secondo per quanto riguarda la Sagra dell’anguilla.

Nonostante il sabato sia stato colpito dal maltempo, la Sagra dell’Anguilla ha comunque replicato il successo del primo fine settimana per quanto riguarda le presenze nello stand gastronomico.

Oltre 3500 le persone che hanno affollato lo stand e la locanda della Sagra, con l’anguilla alla griglia, regina della tavola. Pienone anche in centro, soprattutto domenica con un clima decisamente favorevole, e per le escursioni naturalistiche nell’area del Parco del Delta del Po.

“Il Buratello d’Oro”, sfida a base di brodetto d’anguilla tra i migliori ristoranti locali, è stato invece rimandato causa maltempo a domenica 14 alle ore 16.30 in Piazzetta Trepponti.

Ma da dove vengono e cosa pensano della Sagra i turisti giunti a Comaccchio? Daniele Papa, dal Canton Ticino in Svizzera, è giunto a Comacchio appositamente per la Sagra dell’Anguilla: “Era da un po’che volevo visitare Comacchio e la Sagra ci ha convinti che fosse il momento giusto. Siamo contenti di essere venuti, è un territorio che offre tanto da scoprire.” Ernesto Thomas, di origini francesi ma residente a Torino, conosce bene i lidi perché ha un appartamento a Porto Garibaldi: “Abbiamo riscontrato con piacere un costante miglioramento della Sagra negli ultimi 3-4 anni, ci piace passare qualche giorno qui in occasione di questo evento. Anche la Manifattura dei Marinati è un luogo davvero interessante.”

sagra anguilla sabato-1Enrico e Lavinia hanno deciso si sfidare il maltempo e sabato sono arrivati a Comacchio da Reggio Emilia: “Abbiamo mangiato benissimo allo stand gastronomico, davvero ben organizzato”. Dello stesso parere Wanda e Anna da Milano, invitati da amici a trascorrere qualche giorno a Comacchio in occasione della Sagra. Sempre da Milano, alla Locanda dell’Anguilla, il ristorantino della Sagra, abbiamo incontrato una giovane coppia, Francesco e Manuela: “Ci piace venire a Comacchio durante la Sagra perché c’è vita e tanto buon cibo. Avendo parenti in zona due anni fa abbiamo mangiato allo stand, ma quest’anno siamo rimasti entusiasti della Locanda, abbiamo trovato una qualità eccellente e un ottimo servizio, davvero come al ristorante.” Dello stesso avviso Roberto Zaghini da Bologna: “Ci siamo trovati benissimo, sia a livello di cibo che di servizio. Siamo rimasti piacevolmente sorpresi da questa novità”.

Un esperimento che si sta rivelando davvero positivo come commenta Elena Buono, titolare del Bagno Sagano di Lido Scacchi e responsabile della Locanda dell’Anguilla, un vero e proprio ristorantino con servizio al tavolo allestito in occasione della manifestazione. “Si tratta di un progetto nuovo, anteprima de La Locanda del Delta che aprirà in Piazza Barboncini a Comacchio a fine dicembre. Non sapevamo quale sarebbe potuta essere la risposta. Ora, passati due week-end di Sagra, possiamo dire di essere contenti perché abbiamo visto che, sia a livello territoriale, sia per quanto riguarda i turisti, i feedback sono stati tutti positivi.” – continua Elena – “Si tratta di esperienza decisamente diversa rispetto a quella del ristorante a cui siamo abituati. Qui i ritmi sono diversi, però noi ci impegniamo per offrire la stessa cura sia in cucina che nel servizio.”

Una XX edizione, questa del 2018, organizzata dal gruppo Acd San Giuseppe, che si sta rivelando davvero un’ottima operazione di marketing territoriale, con un bilancio pienamente positivo dopo i primi due week-end. Ora ci si avvia al week-end conclusivo sperando nel bel tempo e nell’attesa di Chef Rubio, superstar della cucina in TV, che sarà sabato 13 ottobre ai Trepponti per un cooking show, insieme allo chef giapponese Jin Ogata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *