Saldi al via: le speranze e le richieste di Ascom

saldi002Si avvicina la partenza per i tradizionali saldi estivi che prenderanno il via sabato prossimo, 2 luglio, in pratica in tutta Italia e termineranno in Emilia Romagna dopo i classici 60 giorni.

“Un’occasione importante ed imperdibile per i consumatori – sottolinea il presidente provinciale di Ascom Ferrara Giulio Felloni –  oggi è ancora a  disposizione degli acquirenti un buon assortimento di capi, calzature ed in particolare di accessori estivi che rimangono sempre i più gettonati. La situazione richiede un ragionamento approfondito per il commercio al dettaglio e Felloni prosegue: “Sul fronte dei consumi, nell’abbigliamento, la situazione rimane complessa per il commercio al dettaglio e certo poi non bisogna pensare che i saldi possano aiutare strutturalmente il settore, in quanto non possono dare una potenzialità di crescita consolidata. A Ferrara in particolare bisogna puntare sempre più  sempre su uno shopping legato ai flussi turistici, utilizzando la nostra natura di città d’arte, o comunque laddove possibile ai luoghi di villeggiatura od ai tesori culturali e monumentali dei centri storici del territorio”.

Non manca un accenno alle deregulation totale in ambito vendite promozionali (che comunque devono per legge essere indicate dai negozianti in modo chiaro e trasparente come tali e non usando altri termini se non per per l’appunto vendite promozionali) e che insiste in particolare sulla nostra regione dove non esistono vincoli nei trenta giorni precedenti la partenza dei saldi ufficiali a differenza di quanto accade nel resto d’Italia.
“In questo senso Federazione Moda Italia nazionale ha fatto una richiesta formale al presidente della nostra regione Bonaccini affinché anche l’Emilia Romagna ponga gli stessi paletti normativi (no alle vendite promozionale nei trenta giorni precedenti i saldi) evitando squilibri e disparità di trattamento che creano solo una giungla da cui risulta davvero difficile districarsi. Ci auguriamo che la nostra richiesta sia accolta e divenga operativa già dal prossimo gennaio prima dei saldi invernali” conclude il presidente Felloni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *