Saldo cassa Comune Ferrara oltre 48 mln euro: “Ente paga fornitori rispettando i termini dei 30 giorni”

Lo comunica, in una nota alle redazioni, per  l’Assessorato al Bilancio e contabilita’, la Responsabile del Servizio Finanziario del Comune di Ferrara, Dott.ssa Piera Pellegrini, che ha proceduto oggi alle verifiche straordinarie di cassa a seguito del cambiamento della figura del Sindaco.

Il responsabile comunale del servizio finanziario, Piera Pellegrini, ha coordinato le operazioni di verifica alla presenza del Collegio dei Revisori, del Segretario Generale Ornella Cavallari, del nuovo sindaco Alan Fabbri, del sindaco uscente Tiziano Tagliani, del neo assessore al Bilancio e Contabilità Matteo Fornasini, nonché dei funzionari dell’Istituzione Servizi educativi. Il saldo di cassa del Comune presso la Tesoreria BPER alla data del 9/6/19 ammonta a euro 48.131.783,21.

Nell’occasione, sul tema della gestione delle risorse finanziarie comunali, è utile evidenziare quanto segue : il Comune di Ferrara non ha mai fatto ricorso alle anticipazioni di cassa del Tesoriere; ha sempre rispettato i vincoli di finanza pubblica del patto di stabilità e del pareggio di bilancio; è stata effettuata entro il 30/4/19 la ricognizione/comunicazione sulla PCC (piattaforma dei crediti commerciali) dello stock di debito commerciale residuo al 31/12/18, come previsto dalla legge di bilancio 2019 (legge n. 145/2018). Infine, il Comune di Ferrara paga i propri fornitori rispettando i termini dei 30 giorni, come previsto dalla normativa europea.La ricognizione dello stock di debito e la tempestività dei pagamenti sono rilevabili sul sito del Comune (www.comune.fe.it) nella sezione “Amministrazione trasparente”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *