“Salva-banche” e Carife: approvato il dl sui rimborsi

01-carife-destino-segnato-1024x576E’ stato approvato dalla Camera dei Deputati, ed ora è quindi legge dello Stato, il cosiddetto “decreto banche”.

Contiene, al proprio interno, le norme per il rimborso dei risparmiatori azzerati di Carife, Banca Etruria, Banca Marche, e Carichieti. La Camera ha confermato il testo già approvato dal Senato. I sì sono stati 287, i no 173, 3 gli astenuti. Ecco quindi quali sono i requisiti richiesti per poter ottenere il rimborso dell’80% del denaro investito in obbligazioni subordinate di una delle quattro banche: un reddito complessivo non superiore a 35mila euro oppure un patrimonio mobiliare – titoli e azioni – non superiore a 100mila euro; le obbligazioni, inoltre, devono essere state acquistate entro il 12 giugno 2014.

Marco Cappellari, presidente degli “Amici di Carife”, commenta così i contenuti del decreto ora convertito in legge: “Solo qualche mese fa pareva impossibile ottenere una qualsiasi forma di rimborso, pareva che i piccoli investitori azzerati non avessero diritto a nulla. Quindi, il decreto convertito in legge rappresenta almeno un oprimo risultato, anche se parziale”. Ma le incertezze restano, prosegue Cappellari, e non sono poche: “dobbiamo leggere con attenzione il dispositivo e capire quanti investitori otterranno i rimborsi e quanti no. E non dobbiamo dimenticare che il decreto si rivolge agli obbligazionisti subordinati, ma non dice una parola sugli azionisti, che hanno anch’essi perduto tutto il proprio investimento”.

L’invito di Cappellari ai risparmiatori azzerati è molto chiaro: “non pensate che questa sia la parola fine su tutta la vicenda. C’è ancora molto da fare per far valere i diritti di coloro che hanno perduto i propri soldi.”

Un pensiero su ““Salva-banche” e Carife: approvato il dl sui rimborsi

  • 17/09/2016 in 21:52
    Permalink

    Ma se dovevano cominciare rimborsi dal lunedì 19?
    Ancora Zanetti…. bah

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *