San Carlo, Oratorio Ghisilieri in sicurezza

Dovrebbe affrontare l’inverno senza subire ulteriori danni l’oratorio Ghisilieri, la vecchia chiesa di San Carlo Borromeo che ha dato il nome al paese, semi-distrutta dalle scosse di terremoto del 20 e 29 maggio. Domenica, il 4 novembre, era il giorno del patrono per San Carlo e la mente e il cuore di tanti sancarlesi sarà andato all’oratorio Ghisilieri.

Un luogo di culto che ha segnato la storia e la tradizione del paese, che con il sisma di maggio ha rischiato di scomparire per sempre. Negli ultimi mesi sono stati fatti dei lavori di messa in sicurezza.

Per fortuna, grazie alla soprintendenza, ai vigili del fuoco alla parrocchia e ai volontari anche del Gaf, buona parte delle opere d’arte e degli oggetti di culto sono stati salvati dalle macerie.

Con la primavera poi si aspettano nuovi lavori che dovrebbero riportare l’oratorio, per quanto possibile, ai vecchi splendori.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=c45430e2-9af2-4bc5-a073-0de2de840648&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Un pensiero su “San Carlo, Oratorio Ghisilieri in sicurezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *