Sanità, il neodirettore Vagnini: “Creerò un sistema più omogeneo” – INTERVISTA

Rendere più omogeneo il sistema sanitario locale con un occhio di ‘riguardo’ a Cona e un potenziamento dall’altro delle case della salute e la medicina di base.

Sono fra le priorità del mandato del nuovo direttore generale dell’Azienda Usl a Ferrara, Claudio Vagnini che si è insediato appena una settimana fa. Cinquantanove anni, una laurea in medicina e chirurgia, conseguita all’università di Bologna, con il tempo si è specializzato nella gestione dei distretti sanitari e di recente ha coordinato quello di Carpi, subito dopo il terremoto.

Integrazione del sistema di assistenza sanitaria è l’obiettivo della sua mission ferrarese… L’insediamento di Vagnini è coinciso con la chiusura del reparto di ostetricia e ginecologia di Lagosanto. “Una chiusura inevitabile” dice il nuovo direttore che aggiunge…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *