Sanità, la guida per integrare

guida-serv-sanitari-x-stranieri-3mag13

E’ disponibile in sette diverse lingue la nuova guida che illustra i servizi sanitari ferraresi ai cittadini stranieri residenti nel territorio provinciale. Autori del vademecum, presentato questa mattina dall’assessore ai servizi per l’integrazione, Chiara Sapigni, dal titolo ‘Diritto alla salute a Ferrara: cosa fare e dove andare’, sono gli operatori della Cooperativa Camelot – Officine Cooperative e del Centro Servizi Integrati per l’Immigrazione – CSII che ne hanno curato i contenuti in collaborazione con il Comune di Ferrara, l’azienda Usl e l’azienda Ospedaliero-Universitaria. L’iniziativa è stata

Una parte della guida sarà in distribuzione in formato cartaceo nelle principali strutture sanitarie locali, mentre una seconda parte sarà costantemente aggiornata online sui siti più divulgativi della provincia. L’operazione è uno dei risultati del progetto Noès 1, con cui nei mesi scorsi Ferrara ha potuto realizzare, grazie a risorse del Fondo Europeo per l’Integrazione, una serie di interventi coordinati tra Istituzioni, Terzo Settore e società civile, a sostegno dell’integrazione sociale tra cittadini italiani e immigrati.

Frutto dello stesso progetto Noès 1 sono anche tre brevi video di orientamento sanitario realizzati sempre in sette lingue diverse: che saranno divulgati sia all’interno dei presidi ospedalieri del territorio sia online.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *