Sanità, posti letto: i tagli in regione

Gli effetti della spending review ricadono anche sulla sanità ed in particolare sui posti letto ospedalieri. Lo si evince dallo schema di regolamento sulla “Definizione degli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all’assistenza ospedaliera”, inviato alla Conferenza Stato-Regioni dal Ministro della Salute Renato Balduzzi di concerto con il Ministro dell’Economia Vittorio Grilli.

Tra le zone più colpite, anche l’Emilia Romagna. La nostra regione dovrà tagliare 2.543 posti letto (2.007 per acuti e 536 per post-acuti), contro i 2.337 della Lombardia ed i 1.963 del Lazio. Inversa le tendenza per l’Umbria che sarà l’unica Regione che potrà aumentare i posti letto in entrambe le tipologie (453 posti complessivi in più). In Piemonte diminuiranno i posti per post-acuti e potranno aumentare quelli per acuti.

Le Regioni rimanenti (Valle d’Aosta, Provincia autonoma di Bolzano, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Toscana, Marche, Abruzzo, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna) al contrario potranno aumentare i posti per post-acuti e dovranno diminuire quelli per acuti. Salvo sorprese, questo nuovo scherma di regolamento verrà esaminato la prossima settimana dalla Conferenza Stato-Regioni, per l’approvazione.

Il documento è pronto, frutto del lavoro del ministero della Salute attraverso l’agenzia per i servizi sanitari (Agenas) diretta da Fulvio Moirano, che ha in mano anche il cosiddetto programma per la valutazione delle performance delle singole strutture. Va specificato che più che di sforbiciata, si dovrebbe parlare di riconversione, poiché i letti non verranno aboliti ma riutilizzati per funzioni diverse ad esempio residenze per anziani, lungodegenza. Una magra consolazione che difficilmente basterà per placare polemiche e lamentele nella nostra regione.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=2122408a-35ed-4799-b2e2-517727077ad0&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Un pensiero su “Sanità, posti letto: i tagli in regione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *