Sanità privata: la protesta dei lavoratori

 

Due giornate di sciopero, la prima delle quali, con presidi davanti alle strutture private più importanti della città di Ferrara: Salus di Via Arianuova e Quisisana di Viale Cavour. E’ la protesta attuata dai lavoratori impiegati nella sanità privata, aderenti alla Funzione Pubblica della Cgil contro le associazioni datoriali Aris e Aiop che hanno messo sotto tiro il contratto nazionale, bloccato da sette anni, introducendo nuovi accordi peggiorativi, dice la Cgil, che puntano al ribasso: si abbassa il costo del lavoro ma anche la qualità della prestazione delle offerte, conclude Cgil. La spending review taglierà 30 miliardi di euro, colpendo servizi e prestazioni. Entro febbraio si metterà mano anche alla rete provinciale dei posti letto ed i sindacati esprimo preoccupazione anche per la sanità privata che, in provincia di Ferrara, rimane un punto di offerta di qualità. Sono circa 180 gli addetti occupati con diverse professionalità, nelle tre strutture private accreditate: Ferrara Day Surgery, La Casa di Cura Quisisana e la Casa di Cura Salus, dove si registrano anche altri problemi.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=222b8b37-f7b2-488f-8339-130ea32cc61e&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.