Sappe: eventi critici nel carcere di Ferrara

Ennesimo evento critico nel carcere di Ferrara, ad opera di un detenuto che, da più di 20 giorni, quotidianamente, distrugge tutto ciò che gli capita davanti.

Nella giornata di ieri, verso le ore 16, ha ingoiato alcune pile, per cui si è reso necessario inviarlo al pronto soccorso, dove è andato anche lì in escandescenza, in presenza sei medici.

Una volta tornato in carcere – affermano Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del Sappe e Francesco Campobasso, segretario nazionale – verso l’una di notte, probabilmente fingendo di stare male, veniva portato dagli agenti nel reparto infermeria, dove distruggeva le attrezzature mediche, computer e suppellettili vari.

Lo stesso detenuto, più volte al giorno, compie gesti di autolesionismo in varie parti del corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *