Scarpinato a Ferrara: “Vi spiego come agisce la nuova mafia” – INTERVISTA

La criminalità organizzata si è profondamente trasformata: mafia, ‘ndrangheta, usano sempre meno la violenza per portare a termine i propri affari illegali.

Non sparano, soprattutto se si trovano fuori dai propri territori di origine, e magari operano nel Nord Italia o all’estero. In questo modo sono divenute ancor più temibili e ramificate: lo ha spiegato, nel corso di un incontro pubblico nell’aula magna della Facoltà di giurisprudenza, Roberto Scarpinato, magistrato impegnato nella lotta alla mafia, oggi procuratore generale della Corte d’appello di Palermo.

Le mafie, oggi, operano seguendo criteri di mercato, e addirittura cercano di conquistarsi il consenso sociale. E quindi gli strumenti che abbiamo usato fino ad oggi per combatterle non sono più sufficienti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *