Sciopero benzinai : si comincia sabato, dal 14 al 18

benzina

Se non ci saranno revoche dell’ultimo minuto, sabato 14 giugno comincia una vera e propria mobilitazione dei benzinai di tutta Italia, indetta da Confesrcenti, Confcommercio e Cisl.

I benzinai puntano il dito contro le compagnie petrolifere, le accusano di farsi forti del vincolo di fornitura in esclusiva per imporre unilateralmente ed arbitrariamente ai gestori delle pompe prezzi a fuori mercato e molto più alti di quelli praticati da un ristretto numero di impianti, i cosiddetti impianti “no logo”, o pompe bianche.

Il timore dei benzinai legati ai marchi delle società petrolifere tradizionali è evidente: risultare sempre meno competitivi e quindi perdere quote di mercato. Per questo chiedono al governo un’iniziativa che porti più trasparenza nel settore, riduca i prezzi per i consumatori finali. Due giorni fa i rappresentanti della categoria anno incontrato il sottosegretario alle attività produttive De Vincenti che ha promesso attenzione da parte dell’esecutivo. Intanto la mobilitazione è confermata: dalle 7 del mattino di sabato 14 giugno fino alle 19 30 del 17 giugno saranno chiusi alle vendite gli impianti self service. Poi scatterà lo sciopero vero e proprio dalle 19 30 del 17 giugno alle 7 del mattino del 19 giugno saranno chiusi gli impianti di rette ordinaria; dalle 22 del 17 giugno, fino alle 22 del giorno successivo saranno chiusi invece gli impianti delle aree di servizio autostradale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *