Sciopero: i disagi in città

bus-sciopero-pp4

Sette lavoratori su dieci hanno incrociato le braccia in occasione dello sciopero generale di otto ore di venerdì. Questi i numeri del sindacato Cgil, secondo il quale l’adesione allo sciopero si aggirerebbe attorno al 70%.

Colpito dallo sciopero anche il trasporto pubblico. Secondo l’azienda del Trasporto passeggeri Emilia-Romagna, Tper, il 60% dei dipendenti della sezione autobus ha aderito allo sciopero. Dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio alcuni bus sono rimasti fermi.

Nei treni invece il disagio maggiore lo ha provocato il guasto alla linea di alimentazione elettrica sulla tratta Ferrara- Ravenna, tra le stazioni della città e quella di Montesanto nel voghierese. Alle 11 treni fermi per un’ora e mezza: coinvolti tre treni regionali, due sono stati cancellati e uno ha registrato 80 minuti di ritardo.

Larga adesione allo sciopero generale di 8 ore invece tra i metalmeccanici e i chimici. Cgil sostiene che gli impianti al petrolchimico di Ferrara sono rimasti praticamente fermi.

Per conoscere l’adesione nel settore pubblico invece bisognerà attendere ancora qualche ora, mentre sempre secondo il sindacato di piazza Verdi, in mattinata metà degli uffici postali sono rimasti chiusi.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *