Sciopero negli aeroporti: 40 voli cancellati a Bologna

È stata una domenica difficile in tutti gli aeroporti italiani, compreso quello di Bologna, quella del 17 luglio.

A seguito degli sciopero che hanno interessato il trasporto aereo dalle 14.00 alle 18.00, sono una quarantina – tra partenze e arrivi – i voli cancellati.

Prevalentemente coinvolte nella protesta le compagnie low cost.

Oltre allo sciopero proclamato da alcune sigle sindacali dei controllori di volo, l’agitazione ha riguardato anche i lavoratori delle compagnie low cost, come i piloti ed assistenti di volo di Ryanair, Malta Air e della società CrewLink, di Easy Jet Volotea, accanto all’agitazione, proclamata da Cub Trasporti ed Usb, nel comparto del trasporto aereo e dell’indotto.

Nello scalo bolognese, interessato in questi giorni da un massiccio afflusso di passeggeri e anche a disagi dovuti ai continui guasti del People Mover, la navetta che collega l’aeroporto con la stazione, la situazione è risultata tuttavia gestibile, visto che i passeggeri dei voli cancellati sono stati avvisati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.