Scuola Corporeno inaugurata il 28 ottobre

Domenica 28 ottobre 2012 alle ore 10.30, sarà inaugurato il nuovo, modernissimo plesso scolastico di Corporeno, realizzato a tempo di record per ospitare 700 studenti.

Uno dei settori più colpiti dal sisma dello scorso maggio, è stato sicuramente quello scolastico: nel territorio comunale, su 26 edifici, solo 5 erano agibili con provvedimenti, 6 con un’inagibilità tale da rendere non economicamente sostenibile il ripristino delle strutture e i restanti 15 gravemente colpiti e sottoposti a consistenti opere di ricostruzione.

Visto che il futuro di una Comunità passa attraverso i giovani ed ai giovani vanno garantiti sicurezza, benessere e stabilità, l’Amministrazione Comunale ha affrontato il problema “scuole” preferendo rinunciare a soluzioni “di fortuna” (container o moduli), troppo costose e non ammortizzabili.

Il Sindaco Piero Lodi sottolinea come: “Abbiamo privilegiato soluzioni definitive, che risultassero ad altissimo contenuto tecnologico-impiantistico, in grado di garantire la disponibilità dei manufatti in tempi molto brevi e i necessari livelli qualitativi e di affidabilità per i nostri ragazzi. Entro la primavera 2013, infatti, tra scuole appaltate, accantierate e costruite, saranno complessivamente 5 i nuovi plessi che il Comune di Cento, insieme ad imprese del territorio, avrà realizzato”.

E’ per raggiungere questo ambizioso obiettivo, infatti, che alcune imprese locali hanno fatto fronte comune, dando vita ad un’organizzazione in grado di partecipare in modo sinergico e costruttivo alla rinascita della Città e della sua Comunità.

E’ nata così CENTRO EMILIA TERREMOTO 2012 S.r.l., società costituita da cinque storiche aziende del territorio che, aderendo ad un bando del Comune di Cento, ha realizzato la costruzione del polo Scolastico di Corporeno. L’operazione è stata finanziata da ICCREA BANCAIMPRESA SPA, con l’intervento di Banca Centro Emilia di Cento, Emilbanca Credito Cooperativo di Bologna ed altre banche del Credito Cooperativo della nostra Regione. L’intero progetto è stato realizzato non a fini di lucro ed è costato attorno ai 7 milioni di euro.

Così ultimata la struttura scolastica verrà data in locazione al Comune di Cento in attesa di ricevere i contributi promessi a fondo perduto da parte della Regione, dello Stato e anche dell’ U.E. finalizzati all’indispensabile ricostruzione degli istituti scolastici.

Concreto simbolo della rinascita, del coraggio e dell’orgoglio di una Comunità, della perfetta sinergia tra pubblico e privato, la nuova scuola è una complessa e articolata struttura, progettata, costruita e terminata in tempi record (78 giorni). E’ in assoluto la prima scuola definitiva, realizzata dopo il terremoto in Emilia e costituisce un vero e proprio “campus italiano”, che comprende scuole primarie e secondarie di primo grado, un refettorio, una palestra e che potrà accogliere ben 700 alunni.

Si sviluppa su una superficie complessiva di oltre 15.000 mq, l’area edificata è pari a 6.200 mq e comprende 3 corsi di scuola primaria per un totale di 15 aule di insegnamento + 13 aule complementari e 3 corsi di scuole secondarie di primo grado, per un totale di 9 aule di insegnamento + 10 aule complementari, oltre ad una zona refettorio (circa 300mq), una palestra (620 mq) e gli uffici di direzione.

All’esigenza di una nuova infrastruttura indispensabile per la Comunità si è associata anche una forte sensibilità e coscienza ambientale ed è così che il plesso scolastico è stato realizzato per oltre il 99% in legno a strati, utilizza impianti fotovoltaici (150Kw) ed aspira alla massima armonia tra lo spazio verde, vero e proprio “polmone” del plesso scolastico, e gli avveniristici edifici eco-compatibili.

Tutta la cittadinanza è quindi invitata domenica 28 ottobre, alle ore 10.30, alla cerimonia di apertura di questo avveniristico plesso scolastico, che sarà inaugurato alla presenza del Presidente della Regione Emilia Romagna Vasco Errani, delle Autorità del Comune di Cento, della Provincia di Ferrara, delle massime Autorità Religiose della Diocesi di Bologna, tra cui sua Eminenza, Cardinale Carlo Caffarra e di tutte le Aziende che hanno contribuito in maniera determinante alla realizzazione di questa prima fondamentale “pietra miliare” nella ricostruzione post-terremoto. L’inaugurazione sarà preceduta dalla Santa Messa alle ore 9.30 all’interno della palestra.

(Comunicato a cura del Comune di Cento)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *