Francolino perde la prima elementare: i genitori protestano, interviene la politica

scuola francolinoE’ entrata prepotentemente nel dibattito politico cittadino la vicenda della trasferimento della classe prima della scuola elementare di Francolino al plesso di Malborghetto.

Giunta e opposizione in Consiglio comunale si dicono vicini alle famiglie. Intanto questa mattina sit-in di protesta dei genitori.

“Vogliamo che la classe prima elementare rimanga a Francolino”.

Questo il messaggio lanciato questa mattina dai genitori degli alunni della scuola della frazione della città che, secondo quanto riportato dai manifestanti, probabilmente per mancanza di iscritti perderebbe la prima elementare, trasferita da settembre prossimo nel plesso della vicina Malborghetto, in cui gli iscritti alla prima sarebbero ancora meno ma le motivazioni che avrebbero portato a questa scelta saranno spiegate venerdì in un incontro preside-genitori.

“L’amministrazione è vicina alle famiglie ma il Comune di Ferrara non ha competenza diretta né responsabilità nella formazione delle classi delle scuole elementari” Così il sindaco di Ferrara, Alan Fabbri, interviene sulla questione della prima elementare della frazione di Francolino che non dovrebbe essere avviata il prossimo anno. “Comprendiamo i disagi e le possibili ripercussioni sull’organizzazione della vita familiare” aggiunge il primo cittadino che si dice pronto a fare il possibile per quanto compete il Comune, Fabbri infatti sarebbe intenzionato ad affrontare la questione insieme alle famiglie e ai dirigenti scolastici.

Sulla vicenda interviene anche l’assessore all’Istruzione, Dorota Kusiak, spiegando che il Comune avvierà un’analisi relativa alla residenzialità e al numero di potenziali futuri alunni nelle scuole delle frazioni per prevedere soluzioni più strutturate di un problema legato alla denatalità che colpisce tutto il ferrarese.

I circoli del Partito Democratico di Francolino, Pontelagoscuro e Barco mercoledì mattina erano rappresentati dal segretario PD della frazione dove c’è la scuola, Elia Cusinato, che ha incontrato i genitori per fare chiarezza sulla questione. Presente anche Davide Bertolasi, consigliere comunale d’opposizione del PD ferrarese, che ha presentato un’interpellanza per chiedere conto del problema in Consiglio comunale.

Solidarietà arriva anche da Manuela Macario di Italia Viva, il cui referente del Comitato Istruzione sarà presente all’incontro che si svolgerà venerdì con le famiglie e la preside.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *