Se la SPAL vince sarà promossa(formazioni)

Dopo il pareggio del Perugia con lo Spezia

Match-ball per la SPAL domenica. Il Perugia è stato bloccato nel confronto interno dallo Spezia. 0-0 il finale tra la formazione di Bucchi e quella di Di Carlo. Se la SPAL farà bottino pieno con la Pro Vercelli, salirebbe a 77 punti, contro i 61 del Perugia e si garantirebbe il terzo posto, con la certezza di chiudere la stagione con almeno dieci punti di vantaggio sulla quarta. Ferraresi a 77, Perugia 61, a due giornate dalla fine del campionato. Ipotesi che comporterebbe la promozione delle prime tre della classifica e non si disputerebbero i play-off. In questo caso, con la SPAL, accederebbero direttamente alla massima serie Verona e Frosinone. Ovviamente se fosse una di queste due squadre a chiudere in terza posizione e non si ritroverà almeno dieci lunghezze sopra la quarta, dovrà giocarsi la promozione nei play-off e salirebbero direttamente solo le prime due. Alla vigilia di Spal-Pro Vercelli, dopo la vittoria, 1-0 del Frosinone sul Trapani, delle Verona 2-1 a Chiavari e del pareggio 1-1 a Ascoli, questa la classifica per le zone alte: Spal 74, Verona 72, Frosinone 71, Perugia 61, Benevento 59. La Pro Vercelli con 47 punti, ha un vantaggio di 3 punti sul Trapani44), che oggi disputerebbe i play-off con la Ternana. Tra formazione piemontese e quella siciliana ci sono, a quota 46, Ascoli, Brescia e Avellino. Fatta eccezione per Pontisso, Semplici avrà a disposizione il gruppo al completo e potrebbe affidarsi a Meret; Bonifazi, Vicari, Giani; Lazzari, Schiattarella, Castagnetti, Arini, Mora, Costa; Antenucci, Floccari. Longo, tecnico della Pro Vercelli, dovrà rinunciare agli infortunati Bani, Emmanuello e Palazzi. I Piemontesi potrebbero presentarsi con Provedel; Konate, Legati, Luperto; Berra, Germano, Vives, Castiglia, Eguelfi; La Mantia, Morra. Dirigerà Di Martino della sezione di Teramo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *