Secondo appuntamento con i “Venerdì dell’Universo”: il prof. Mirko Pinotti il 25 giugno alle 21 a Factory Grisù

Venerdì 25 giugno, alle ore 21 a Factory Grisù, il Professor Mirko Pinotti, del Dipartimento di Scienze della Vita e Biotecnologie dell’Università di Ferrara, parlerà di terapia genica in occasione del secondo appuntamento dell’edizione 2021 de “I Venerdì dell’Universo”. Pinotti illustrerà come ora, grazie ai progressi nel campo della terapia genica, sia già possibile curare, e in molti altri casi, immaginare di portare una cura, a bambine e bambini nati con rarissime malattie genetiche.

Attraverso l’ingegnerizzazione di virus, che mantengono la capacità innata di infettare le cellule, è possibile oggi “introdurre” una copia normale del gene difettoso consentendo di ripristinare la produzione della proteina mancante e quindi la funzione fisiologica, bloccando quindi il decorso della patologia. È altrettanto possibile sfruttare “forbici molecolari” per tagliare e riparare il DNA (Genome Editing).

Pinotti è Professore Ordinario di Biologia Molecolare, Direttore del Dipartimento di Scienze della Vita e Biotecnologie dell’Università di Ferrara. La sua ricerca si focalizza sulle basi biomolecolari di patologie della coagulazione e malattie genetiche rare e sviluppo di nuove strategie terapeutiche. Ha coordinato e coordina progetti di ricerca nazionali e internazionali finanziati da fondi pubblici nazionali ed europei, progetti Telethon e progetti finanziati dalle più famose case farmaceutiche. È revisore per numerose riviste scientifiche internazionali, inventore di brevetti e co-fondatore dello spin-off Raresplice srl.

La conferenza si terrà a Factory Grisù in via Mario Poledrelli 21. L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti disponibili. Per partecipare è preferibile effettuare la prenotazione dal sito web de I Venerdì dell’Universo. E’ possibile seguire la diretta streaming sul canale YouTube I Venerdì dell’Universo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *