Secondo successo per la Pallavolo Ferrara

OLIMPIA MASTER CMC RA – PALL. FE 2MD SITEMI 0-3(25/27 14/25 19/25)

san-luca

Seconda giornata del Campionato di serie D girone C e secondo successo per Pallavolo Ferrara 2MD Sistemi, corsara a bottino pieno in quel di Ravenna contro una giovanissima ma arrembante Olimpia Master CMC: la formazione di coach Menini, dopo un avvio particolarmente complicato, dovuto con ogni probabilità ad un atteggiamento troppo “molle”, ha ribaltato con grande carattere un parziale già perso, per poi condurre con esperienza il resto della gara, aggiudicandosi con merito e con un pizzico di fortuna i tre punti in palio.

Pallavolo Ferrara 2MD Sistemi sul parquet della Ricci Muratori di via Doberdò con il sestetto rodato dalla precedente vittoria: Benedetta “Bibi” Azzi al palleggio, opposta alla sua diagonale Sara Tounsi, capitan Elena Ugolini e Gaia Bonora schiacciatori, Beatrice Moretti e Francesca Ricciuti centrali, Ilaria Pegorari libero con a disposizione Ilaria Origlia, Giulia Simini, Sara Piergentili, Marta Covezzi.

Avvio di primo set in salita per Elena Ugolini e compagne, le giovani atlete dei coach Bendandi e Rizzi partono sostenute dal caloroso pubblico di casa facendo vedere, senza troppi timori reverenziali, grandi potenziali in attacco, specialmente da “posto4”; Pallavolo Ferrara, nonostante subisca in fase muro-difesa la buona vena della “capitana” ravennate, riesce a stare incollata alle padrone di casa grazie a qualche spunto personale, ma il successivo turno al servizio, sempre da parte della portacolori di casa, scompiglia la seconda linea rosso-blu. Coach Menini chiama time out e getta nella mischia Marta Covezzi per Gaia Bonora, ma la musica non cambia e l’Olimpia Master CMC Ravenna vola sulle ali dell’entusiasmo fino ad un rotondo 24-21, cambio palla 24-22 segnato da una parallela millimetrica della subentrata Gaia Bonora e servizio Beatrice Moretti: 24-23 su generoso fischio arbitrale a punire un fallo in difesa e sulla rigiocata punto arriva il 24-24 targato Ricciuti-Azzi dopo l’attenta guardia in seconda linea della premiata ditta Ugolini-Pegorari. Quarto set ball Ravenna annullato e sul successivo servizio di Benedetta “Bibi” Azzi il muro di Francesca Ricciuti e la diagonale, non tenuta dalla difesa di casa, di Gaia Bonora sanciscono la straordinaria, quanto impensabile, rimonta: Olimpia Master 0 – 2MD Sistemi 1.

Cambio campo e animi opposti sulle panchine di Ravenna e Ferrara, quest’ultima, scampato il pericolo riparte con il piglio giusto e grazie ad un servizio tornato particolarmente efficace mette sotto pressione le giovanissime avversarie di casa, sicuramente con la testa ancora sul 24-21 del primo set. L’Olimpia Master fatica ad organizzare un minimo di reazione e Benedetta “Bibi” Azzi intuisce il momento spingendo sull’acceleratore delle combinazioni con Beatrice Moretti e Francesca Ricciuti; i centrali rosso-blu non si fanno pregare e rispondono con altrettanti punti staccando il massimo vantaggio. Il resto del parziale è controllo dell’avversario, con Ilaria Pegorari a distinguersi sulla difesa in “posto5” e Sara Piergentili al servizio subentrata a Beatrice Moretti, fino all’acuto Azzi-Ugolini per la bordata del capitano del 14-25: Olimpia Master CMC Ravenna 0 – Pallavolo Ferrara 2MD Sistemi 2.

Terzo ed ultimo parziale molto simile a quello precedente, stavolta Ravenna prova, trascinata dall’orgoglio e dal braccio della forte capitana a ribaltare la sorte della gara, trovando peraltro troppo spesso il muro ferrarese poco reattivo; ma l’inerzia dell’incontro è ormai segnata ed Elena Ugolini e compagne mantenendo con esperienza sia calma, che cambio-palla, chiudono set e match: Olimpia Master CMC Ravenna 0 – Pallavolo Ferrara 2MD Sistemi 3.

Volti tranquilli sulla panchina ferrarese: “Soddisfatto per il risultato e per il carattere dimostrato nel rimontare una situazione difficilissima – analizza coach Menini – resta il fatto che concediamo troppi errori gratis agli avversari e non è sempre possibile rimediare. Dobbiamo lavorare ancora molto sulla continuità.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *