Segnale digitale terrestre: il 20 ottobre 2021 i primi spegnimenti e cambiamenti

La Regione Emilia Romagna, tramite una comunicazione a firma del presidente di Corecom Stefano Cuppi e del direttore generale di Lepida Gianluca Mazzini, a inizio ottobre 2021 ha inviato ai sindaci dei comuni del territorio una informativa rivolta ai cittadini circa la “Ricezione programmi Tv digitale terrestre e liberazione banda 700 MHz”.

Questo il testo della lettera che spiega i motivi di questa evoluzione tecnologica e le procedure previste per consentire ai cittadini una ricezione corretta dei canali televisivi digitali:

“(…) La riorganizzazione delle frequenze, già avviata a livello europeo, prevede la liberazione della Banda 700 MHz e lo spegnimento di alcuni canali per ottimizzare l’utilizzo dello spettro delle frequenze, anche in funzione di nuove esigenze di comunicazione digitale che coinvolgono tutti i Paesi e che riguardano in particolare il segnale Tv digitale terrestre. Un apposito Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 30 luglio entra nei dettagli (vedi allegato scaricabile in fondo alla pagina), mettendo in evidenza che esiste una “road-map” di coinvolgimento del territorio nazionale, prevedendo una serie di passaggi orientati a ottimizzare l’utilizzo delle frequenze e ad ottemperare le direttive concordate a livello nazionale e internazionale.

Il giorno 20 ottobre 2021 è quello stabilito a livello nazionale per un primo switch-off tecnico dei canali tematici della RAI (Rai yoyo, Rai Storia, Rai 5, Rai Scuola, Rai Gulp, Rai Movie ecc.). Dal 20 ottobre i televisori che non ricevono i canali in alta definizione HD potranno continuare temporaneamente a ricevere Rai 1, Rai 2, Rai 3, Rai News 24. Per ricevere gli altri canali Rai sarà necessario avere un televisore o un decoder in alta definizione HD. Tutti i televisori andranno comunque risintonizzati. Molti degli apparecchi Tv diffusi nelle nostre case sono già compatibili con l’alta definizione HD ma, in alcuni casi, potrà essere necessario sostituire gli apparecchi obsoleti per continuare a guardare alcuni programmi Tv.

A questo proposito il Governo ha già stanziato le risorse per due forme di sostegno: un bonus rottamazione TV fino a 100 euro disponibile per tutti, ed uno destinato alle famiglie con un ISEE di fascia 2. I due bonus sono cumulabili.

Gli amministratori locali possono dunque essere fondamentali partner in questa campagna di informazione, sia per evitare l’effetto sorpresa e prevenire le chiamate dei cittadini che dal 20 ottobre non riusciranno più a vedere alcuni canali Tv del digitale terrestre, sia per attivare tutta la serie di collaborazioni necessarie a gestire e guidare il processo di adeguamento tecnologico, ovvero:

– informare i CAF e i servizi sociali sulle opportunità per i redditi più bassi e per le persone fragili

– prevenire l’abbandono in forma abusiva di Tv e decoder obsoleti,

– allertare le Isole Ecologiche e gli operatori dei servizi ambientali competenti per i RAEE per il corretto smaltimento dei vecchi apparecchi,

– conoscere e promuovere le opportunità per i cittadini (bonus rottamazione Tv per tutti + bonus decoder con limite ISEE),

– mettere a disposizione la modulistica (es. l’autocertificazione per lo smaltimento dei vecchi Tv o l’esenzione dal canone Rai per gli aventi diritto).

Trattandosi di direttive nazionali, già discusse e avviate con il supporto di specifici provvedimenti normativi, riteniamo opportuna una proficua collaborazione trasversale tra Istituzioni, affinché le nostre comunità siano pronte a recepire le novità, agevolando i necessari adeguamenti tecnologici e ponendo l’Emilia-Romagna ancora una volta tra le Regioni modello per quanto riguarda l’attenzione ai cittadini e il supporto alle istituzioni democratiche.

Il tema in oggetto è “in divenire” ma vi sono già alcuni punti fermi da cui partire:

– 20 ottobre 2021 switch off da MPEG 2 a MPEG 4,

– bonus rottamazione Tv (PER TUTTI) disponibile dalla fine di agosto con uno sconto del 20% (fino a 100 Euro) per l’acquisto di un nuovo TV rottamandone uno obsoleto,

– bonus decoder/tv da 30 Euro (riservato alle famiglie con un reddito ISEE inferiore ai 20 mila Euro anno),

– i due bonus sono cumulabili per gli aventi diritto.

La rottamazione può essere fatta presso il rivenditore, oppure presso l’Isola Ecologica del proprio Comune, compilando un modulo che autocertifica la rottamazione di un Tv acquistato prima del 22 dicembre 2018. (…)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *