Servizi Ospedalieri: trattativa in regione. Obiettivo, ricollocare i lavoratori di Porto Garibaldi

servizi ospedalieri

La vertenza Servizi ospedalieri è approdata in Regione e il clima, rispetto a qualche settimana fa, sembra essersi rasserenato: l’assessore alle attività produttive Muzzarelli e il sottosegretario Bertelli hanno incontrato i vertici dell’azienda, i sindacati, ma anche l’amministrazione provinciale e il comune di Comacchio, oltre ai presidenti di Legacoop Regionale e Provinciale.

Servizi Ospedalieri, del gruppo Manutencoop, aveva annunciato la decisione di chiudere il proprio stabilimento di Porto Garibaldi, mettendo a rischio oltre cento posti di lavoro.

“Da parte dell’azienda, è venuta una maggiore disponibilità al dialogo – spiega l’assessore provinciale alle politiche per il lavoro Caterina Ferri, presente all’incontro insieme alla presidente Zappaterra – In primo luogo, si è impegnata richiedere la cassa integrazione per i lavoratori di Porto Garibaldi, per un periodo di tempo il più lungo possibile, fino a 24 mesi. E a definire il futuro di quei lavoratori in u a tratti8va, che riprenderà mercoledì prossimo, con sindacati e istituzioni locali”

L’obiettivo, ancora una volta, è difendere i posti di lavoro: su questo punto – trovare una ricollocazione ai dipendenti della Servizi ospedalieri di Portogaribaldi – anche Legacoop è disposta ad offrire la propria collaborazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *