Sferra un pugno al collega: 32enne in coma viene elitrasportato all’ospedale

Grave episodio ieri pomeriggio in via Frescobaldi a Cento, dove un operaio di 32 anni di origine tunisina e residente a Finale Emilia è finito in coma dopo essere stato colpito e atterrato dal pugno sferratogli da un collega, un 43enne modenese, lite scaturita dopo diversi screzi tra i due in cantiere.

Elitrasportato in pericolo di vita all’ospedale di Cona a causa di un grave trauma cranico con emorragia celebrale dovuto probabilmente alla caduta a terra, il 32enne è stato operato d’urgenza mentre il collega è stato arrestato dai carabinieri e ora si trova in stato di arresto nella casa circondariale di Ferrara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *