Banksy ai Diamanti apertura no stop, Di Natale nuovo direttore Fe Arte: le novità annunciate da Sgarbi

Per l’ultimo fine settimana della mostra su Banksy Palazzo Diamanti sarà aperto ininterrottamente dalle 9 di venerdì 25 alle 21 di domenica 27, giornata di chiusura.

La notizia è stata data oggi in conferenza stampa a palazzo Bonacossi da Vittorio Sgarbi, presidente di Ferrara Arte, e da Marco Gulinelli, assessore comunale alla Cultura.

Da sin Di Natale, Sgarbi e Gulinelli, 2
Da sx Di Natale, Sgarbi e Gulinelli

“Per Banksy, ormai giunto alle 60mila presenze, mi sembrava giusto dare nuove opportunità a tanti di vedere la mostra”, ha detto Sgarbi.

Sul tema interviene anche il sindaco di Ferrara Alan Fabbri: “Grazie a Vittorio Sgarbi, l’intuizione di portare Banksy a palazzo dei Diamanti ha generato uno straordinario movimento di interesse e richieste crescenti. Visto il tutto esaurito la possibilità di ampliare gli orari di visita consentirà a molte persone di non perdersi questa bella mostra”. ”Abbiamo colto il desiderio di arte e cultura della città e la grande domanda da tutta Italia. Grazie al presidente Auser Sandro Guizzardi, al referente degli ausiliari Giuliano Vaccari, a Euro&Promos che garantiranno l’apertura straordinaria”, ha detto l’assessore Gulinelli.

Nel corso della conferenza stampa Sgarbi ha inoltre comunicato il nome del nuovo direttore di Ferrara Arte: individuata la figura di Pietro di Natale, “di collaudate capacità e storico dell’arte meticoloso”, ha precisato Sgarbi. Laureato nel 2005 con una tesi su Matteo Loves, collaboratore del Guercino, Di Natale ha lavorato in segreterie organizzative, gestione eventi, coordinamento risorse umane, ha collaborato con musei, gallerie, enti pubblici e privati. “Parlerò poco e lavorerò molto”, ha anticipato.

Tante le altre novità annunciate da Sgarbi, che ha anticipato: una mostra su Fellini, una sulla figura di Italo Balbo a palazzo Barbantini Koch in corso Giovecca, attuale sede della direzione territoriale della BPER Banca ed ex sede istituzionale di Carife., “in collaborazione con la direttrice dell’Istituto di storia contemporanea Anna Maria Quarzi”, un convegno su Gaetano Previati, nel centenario della morte, con la collaborazione di Lucio Scardino.

Ancora: un evento per l’apertura della mostra di Antonio Ligabue, dal 30 ottobre a palazzo dei Diamanti, con approfondimenti sulla filmografia dedicata, in primis il film “Volevo nascondermi” di Giorgio Diritti, di cui Ferrara ha ospitato l’anteprima a Ferragosto. In programma anche iniziative per la commemorazione dei 90 anni dalla morte di Giovanni Boldini, che cade nel 2021. Si lavora inoltre alla riapertura di Casa Minerbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *