Shoah: cantiere Meis visitabile domenica. E’ la prima volta da stanziamento Mibact per completamento

meis ferraraDomenica, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, il Museo dell’ebraismo italiano e della Shoah (Meis) di Ferrara apre il suo cantiere al pubblico.

È la prima volta che succede da quando, lo scorso agosto, il Ministro dei Beni e delle attività culturali, Dario Franceschini, ha annunciato lo stanziamento di sette milioni di euro dal Piano strategico Grandi Progetti per accelerare il completamento del Museo, riconosciuto “di eccezionale significato culturale e storico”. L’apertura del cantiere, promossa dal segretariato regionale del MiBACT per l’Emilia-Romagna e dalla Fondazione Meis, consentirà al pubblico di accedere gratuitamente all’area del futuro Museo e di osservare da vicino lo stato di avanzamento dei lavori. Dalle 10 alle 13, attraverso un percorso guidato, e con il supporto di rendering e immagini, verranno illustrate ai visitatori le varie fasi di realizzazione del progetto.

Di un’ulteriore panoramica del cantiere, ma questa volta dall’alto, si potrà, poi, eccezionalmente godere affacciandosi dalla palazzina Meis di via Piangipane: un’occasione straordinaria che, sempre dalle 10 alle 13, verrà messa a disposizione di chiunque scelga di coronare la visita all’area “in progress” con quella della mostra “Torah fonte di vita. La collezione del Museo della Comunità Ebraica di Ferrara”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *