Il calcio di Serie A si ferma

Rinviate le gare previste a porte chiuse, non si gioca anche  Parma-Spal

E’ arrivata la decisione paventata nelle ultime ore: anche il calcio di serie A deve inchinarsi al Coronavirus. Il rischio di un propagarsi del contagio ha indotto le autorità competenti a sospendere le gare inizialmente previste a porte chiuse: Juventus-Inter, Milan-Genoa, Parma-Spal, Sassuolo-Brescia, Udinese-Fiorentina. La data di recupero delle predette gare è fissata per il giorno mercoledì 13 maggio 2020. A quel punto mancherebbero solo due giornate alla conclusion del campionato. Per la Spal il finale di stagione prevederebbe il match interno con il Torino il 10 maggio, le trasferte sui campi di  Parma il 13 e Verona il 17, e ultimo turno a Ferrara con la Fiorentina il 24 maggio.

Questo il relativo Comunicato della Lega Calcio Serie A

“Visto l’articolo 1. co. 1 lett. A) del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25 febbraio 2020 “Ulteriori disposizioni attuative del decreto- legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimen-
to e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”;
considerato il susseguirsi di numerosi interventi normativi urgenti da parte del Governo per rispondere a questa straordinaria emergenza a tutela della salute e della sicurezza pubblica;
il Presidente della Lega Nazionale Professionisti Serie A comunica che sono rinviate le seguenti gare della 7^ giornata di ritorno del Campionato di Serie A TIM, inizialmente previste a porte chiuse come da Comunicato Ufficiale n. 191 del 27 febbraio 2020:
JUVENTUS – INTER, MILAN – GENOA, PARMA – SPAL, SASSUOLO – BRESCIA, UDINESE – FIORENTINA
La data di recupero delle predette gare è fissata per il giorno mercoledì 13 maggio 2020.
La Finale di Coppa Italia sarà conseguentemente programmata per il giorno mercoledì 20 maggio 2020”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *