“Siamo nati per camminare”: domani premiazioni per quasi 800 bambini che hanno inviato le cartoline al Sindaco

Premiazioni dell’undicesima edizione del concorso “Siamo Nati Per Camminare” quelle in programma perdomani, mercoledì 1 giugno alla presenza degli assessori all’Ambiente Alessandro Balboni e alla Pubblica Istruzione Dorota Kusiak alle 10 negli spazi della scuola Corrado Govoni (via Fortezza 20 dell’omonimo istituto comprensivo) e alle 11,15 alla scuola Villaggio Ina (via Indipendenza 44, a Barco, dell’istituto comprensivo Cosmè Tura). La campagna a favore della sostenibilità ambientale è stata promossa dal Centro Idea del Comune di Ferrara in collaborazione con i Servizi Educativi e scolastici e dall’Area Educazione alla Sostenibilità di ARPAE Emilia-Romagna.

Al termine del concorso, le quasi 800 cartoline di tutti i bambini e bambine che hanno partecipato, sono state recapitate al sindaco di Ferrara Alan Fabbri che, dopo averle visionate e lette, ha fatto notare: “Le interpretazioni trasmesse dai bambini hanno colto nel segno. Sono per noi spunti per cercare di fare il meglio come amministrazione locale, anche nei confronti dei più piccoli”. Questa la diretta del Sindaco Alan Fabbri.

“Un progetto di grande valore educativo – ha sottolineato l’assessore Dorota Kusiak – in cui i protagonisti e promotori sono i bambini stessi, che si fanno testimoni e sostenitori di una mobilità sostenibile, in modo da ridurre l’utilizzo dei mezzi più inquinanti e prendersi cura dell’ambiente che ci circonda. Quasi 800 le bambine e i bambini delle 42 classi di 6 scuole scuole elementari che hanno aderito e scritto direttamente all’amministrazione, rispondendo all’invito che gli abbiamo rivolto di farsi parte attiva e propositiva del progetto. E tutti verranno premiati per l’impegno e il contributo personale e per noi prezioso che hanno dato”.

A Ferrara hanno aderito al contest 42 classi di 6 scuole del territorio comunale per un totale di 784 alunne e alunni. Queste le classi che hanno partecipato: Scuola primaria A. Franceschini (Porotto) ha partecipato con tutte e 10 le classi dell’istituto, Scuola primaria Alda Costa 1^B- 2^B- 4^A- 4^B, Scuola primaria Biagio Rossetti 2^A- 2^B- 3^A- 3^B- 5^B, Scuola primaria C. Govoni 1^A- 1^B- 3^B, Scuola primaria G. Bombonati anch’essa con la totalità delle classi (14 classi), Scuola primaria Villaggio INA 1^B- 1^C- 2^B- 2^C- 3^C- 4^C .

Il progetto, la sintesi dei messaggi e alcune cartoline prodotte dai bambini sono sintetizzate in questo libretto.

Le classi che hanno partecipato al concorso hanno registrato su un tabellone il loro mezzo di trasporto abituale per recarsi a scuola e poi hanno segnato gli spostamenti casa-scuola durante le due settimane impegnandosi a renderli più sostenibili. Oltre alla registrazione dei mezzi di spostamento, alle bambine e ai bambini era stata inviata una lettere del Sindaco che, come risposta, chiedeva l’invio di una cartolina disegnata e decorata in modo creativo contenente pareri, suggerimenti e consigli per migliorare i diversi quartieri della Città, con lo sguardo che solo i bambini possono avere.

Queste le classi vincitrici del concorso:

La classe 3B della Scuola Primaria Govoni 1° premio per il più alto miglioramento rispetto alle modalità abituali

La 3 B è risultata la classe che durante le settimane del contest ha migliorato di più le proprie modalità di spostamento rispetto a quelle del resto dell’anno a confronto con tutte le classi che hanno partecipato a Ferrara. Inoltre, ai bambini e alle famiglie viene riconosciuto il merito di aver istituito e organizzato un Pedibus durante questo periodo. gestito in completa autonomia.

La classe 1C della scuola primaria Villaggio INA 1° premio migliore perfomance.

Ha vinto la sfida adottando per tutto il periodo del concorso, tra le classi delle scuole primarie di Ferrara, le modalità di spostamento casa -scuola più sostenibili.

Alle bambine e ai bambini delle classi vincitrici saranno consegnati, come premio per il loro impegno e la loro determinazione, dei gadget utili per continuare a perseguire questo obiettivo di ridurre al minimo l’utilizzo dei mezzi più inquinanti (zainetti con fascia catarifrangente per entrambe le classi, caschetto per andare in bici alla primaria del Villaggio INA e casacca per il piedibus alla primaria della scuola Govoni) favorendo gli spostamenti sostenibili per l’ambiente; inoltre le due classi vincitrici riceveranno due buoni omaggio di euro 100,00 spendibili per l’acquisto di libri e materiale per la didattica.

Quest’anno è stato previsto un gadget, un cappellino, per tutti gli alunni/e che hanno partecipato per riconoscere e incentivare il loro impegno per la mobilità sostenibile.

Questo il programma delle premiazioni di domani:

Ore 10,00 Premiazioni presso la scuola primaria Govoni

Ore 11,15 Premiazioni presso la scuola primaria Villaggio INA

Quest’anno, l’iniziativa ha coinvolto 222 scuole di 72 comuni della Regione, per un totale di 34.200 bambini e aveva come tema principale “A che gioco giochiamo”, vedere la nostra città come spazio di gioco e quindi stimolo ed occasione di sviluppo psicofisico dei bambini anche nella costruzione di una relazione positiva con il loro contesto di vita.

Lo scopo del progetto è quello di promuovere la mobilità pedonale e sostenibile a partire dai percorsi casa-scuola e si propone di educare, attraverso il loro protagonismo, i bambini ad una nuova cultura della mobilità, che ribalti l’ordine nella priorità dell’utilizzo e importanza dei mezzi di trasporto, rimettendo all’apice la mobilità pedonale, quella ciclabile e l’utilizzo del mezzo pubblico o del mezzo privato nella modalità car sharing e car pooling e lasciando solo all’ultimo posto l’uso individuale dell’automobile privata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.