“Sicilia viva in festa” per tre giorni in piazza dell’Acquedotto

Sicilia VivaUna trentina di gazebo di colore giallo rosso saranno allestiti in piazza XXIV Maggio, a Ferrara, da venerdì 17 a domenica 19 marzo 2017 (ore 9-20) con un’esposizione e vendita di specialità gastronomiche siciliane, ma anche di artigianato nel grande mercato della manifestazione “Sicilia viva in festa” che nel pomeriggio di domenica si completerà con momenti di spettacolo folcloristico regionale.

Circa trenta gazebi di colore giallo rosso disposti in piazza XXIV Maggio esporranno prelibate specialità che i visitatori potranno degustare e acquistare al grande mercato.
E’ previsto un ricchissimo assortimento di dolci unici nella loro tipicità: cassata, i buccellati a base di marmellata di fichi, la frutta martorana a base di farina di mandorle, i cuddureddi, dolcetti al ripieno di miele o di ricotta o di frutta candita, i dolcetti alle mandorle o le reginelle, biscotti ricoperti di sesamo.
E poi il re assoluto: il Cannolo siciliano decorato anche con granella di pistacchio, di cioccolato oppure di scorza d’arancia. Sono questi solo alcuni dei “capolavori” gastronomici siciliani, insieme al cioccolato di Modica, alle creme ed i liquori di Pistacchio di Bronte, per poi gustare salumi, formaggi (dal caciocavallo al maiorchino), olive, acciughe, gli antipasti sott’olio, vini come il Nero d’Avola e liquori (Zibibbo, Marsala, Passito di Pantelleria, Malvasia di Lipari). Non mancheranno miele, spezie, marmellate, frutta e verdura direttamente dalla Sicilia.

E per i più affamati… “A Vucciria” street food tipico palermitano con arancini (riso profumato di zafferano, con tanti pisellini e un nucleo centrale di ragù di carne) pane e panelle (sottilissime schiacciate di polenta di ceci) fritte sotto i vostri occhi spandendo attorno odori da bazar orientali, lo sfincionello, una delizia infornata in teglia con caciocavallo e ricoperto di sarde salate e per tutte le ore e per tutte le stagioni il panino con la meuza e il panino con le stigghiole.

Ad affiancare il settore dei prodotti tipici c’è l’artigianato con le ceramiche di Caltagirone, i bellissimi Pupi, le marionette dell’antica tradizione dell’Opera dei Pupi che narra le gesta e le pazzie d’amore di antichi cavalieri come Orlando.Ceramiche sicilianeCompleta la scenografia la mostra di antichi carretti siciliani tutti decorati e dipinti a mano con i temi della tradizione cavalleresca.

Eventi collaterali:

– Sabato e domenica Area giochi bambini

– Domenica 19 marzo dalle 16 ad arricchire l’omaggio alla tradizione culturale siciliana saranno i canti e le danze dello Spettacolo folkloristico siciliano del gruppo “Sicilia nel cuore” (si ricorda che tutti gli spettacoli saranno gratuiti) coinvolgendo grandi e piccini in divertenti canti e balli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *