Sicurezza a Ferrara, fari puntati sull’Area Gad

questore

Nella zona Gad, area della città più a rischio sicurezza, l’attività nel 2013 è stata potenziata ed intensificata da parte della Polizia che annuncia: “quest’anno aumenteranno i controlli anche per chi consuma sostanze stupefacenti”.

E’ l’area che comprende la zona del grattacielo, la stazione ferroviaria, piazzale Castellina e le aree limitrofe quella oggetto di particolari controlli da parte della polizia.

Le volanti impiegate per tenere sotto controllo un’area particolarmente a rischio di sicurezza sono state 1.083, compresi equipaggi aggiuntivi della Questura e del reparto prevenzione crimine di Bologna. 3.530 (di cui 1.598 stranieri) le persone controllate, in un anno, dagli agenti; 100 quelle indagate in stato di libertà; quasi il 40 per cento degli arresti, effettuati dagli agenti di polizia nell’intera provincia di Ferrara, sono avvenuti nella zona Gad: 37 persone sulle 42 arrestate dagli agenti di polizia, sono extracomunitari e 24 di questi sono stati espulsi. Intensificati anche i controlli ad esercizi pubblici: 27 in totale, a due di questi sono state ritirale le licenze “con risultati positivi in termini di sicurezza del territorio – ha spiegato il Questore Orazio D’Anna che annuncia – “quest’anno verranno intensificati ed allargati i controlli anche ‘al mondo del consumo di droga’ che foraggia il crimine”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *