Sicurezza, report Istat: calano furti e rapine rispetto a 2015. Il prefetto: “Ferrara è più sicura”

Calano i furti in appartamento di circa il 9% nell’anno 2016. E questa percentuale si registra, secondo dati ancora provvisori dell’Istat, anche nei primi quattro mesi del 2017.

E secondo l’Osservatorio della sicurezza della Regione il quoziente criminalità della città estense è insieme alla città di Forlì e Cesana il più basso dell’Emilia- Romagna .

Il report sulla sicurezza lo ha presentato questa mattina il prefetto di Ferrara, Michele Tortora con a fianco il sindaco, Tiziano Tagliani, l’assessore alla sicurezza Aldo Modoensi e tutti i rappresentanti delle forze dell’ordine del territorio…

Ferrara dunque, rispetto al 2015, secondo i numeri forniti dal report, è più sicura. A questo si aggiungono azioni integrate, hanno annunciato i gli amministratori comunali, che ora hanno come strumento per la sicurezza il decreto Minniti, che permetterà, ha spiegato il sindaco la zonizzazione delle aree di sicurezza della città. Poi ha detto l’assessore Modonesi arriveranno nuove telecamere, in tutto 25, e sopratutto nella zona dello stadio, e ci sono 120 persone, cittadini, formate dalla polizia municipale per monitorare alcuni quartieri della città a scopo preventivo.

Resta però un dato che è in controtendenza, dice il rappresentante dell’Osservatorio regionale sulla sicurezza, Gian Guido Nobili, la percezione della criminalità: tre su quattro persone infatti sentono che l’insicurezza aumenta.

La percezione tuttavia, spiega il dirigente regionale, è un fenomeno multifattoriale che dipende dall’età, dal sesso, dalla rete di relazione e dal capitale umano di ognuno di noi.

E poi – sottolinea Nobili – c’è l’aspetto dell’informazione che sul fenomeno ha una forte influenza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *