Ferraresi riscoprono due capolavori a sei anni dal sisma – VIDEO

Continuano gli appuntamenti dell’iniziativa “6 in piedi” a Ferrara per il sesto anniversario del sisma del 2012.

Oggi i ferraresi hanno potuto visitare in anteprima i cantieri della chiesa di San Cristoforo nella Certosa e di palazzo Massari, edifici duramente colpiti dalle scosse di terremoto. Un’occasione anche per vedere la città dall’alto.

 

 

Rimettere piede sei anni dopo in due edifici storici di Ferrara, feriti pesantemente dalle scosse di terremoto e inagibili dal 2012, ha lasciato i ferraresi a bocca aperto.

Entro l’anno torneranno visitabili, ma palazzo Massari e la chiesa di San Cristoforo, sabato, hanno aperto i battenti in anteprima per chi ha partecipato all’iniziativa “6 in piedi”.

Il cantiere post-sisma che insiste sul palazzo Rosso, così venivano chiamati anticamente palazzo Massari e palazzina dei Cavalieri di Malta in corso Porta Mare, dovrebbe terminare a luglio prossimo. La facciata esterna e il salone sono le zone dove si è intervenuto maggiormente. Poi partirà anche qui il progetto dei Cantieri estensi, che interessa inoltre palazzo Diamanti, venerdì tornato ai vecchi splendori. Poco distante, nella Certosa, c’è la chiesa di San Cristoforo che i ferraresi hanno potuto visitare anche ad altezze che hanno fatto godere di un panorama stupendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *