Sisma: ‘AiutiAMOci’, spettacolo per aiutare l’Emilia

università erasmus terremotoProporrà un mix di musica blues, poesia, ballo e agilità fisica, il tutto alternato da filmati che documentano il sisma emiliano del maggio scorso. E’ lo spettacolo solidale “AiutiAMOci”, che si svolgerà alla sala Estense venerdì 11 gennaio (alle 21), promosso dal comitato omonimo e con il patrocinio del Comune di Ferrara, la collaborazione di Arci Ferrara e il sostegno della Cassa Padana che ha assicurato la copertura delle spese grazie ad alcuni sponsor. La serata – già esaurita in prevendita ma aperta a libere donazioni – vedrà tra i partecipanti i Louisiana Blues Summit, Ella Amstrong (figlia del grande Louis), Tazio il Biondo, la Jazz Studio Dance e Ilaria Folegatti.
“L’intero ricavato – ha affermato il promotore della pagina AiutiAMOci su Facebook e del successivo progetto di solidarietà Fabrizio Berveglieri, presentando l’iniziativa questa mattina in Municipio insieme all’assessore Massimo Maisto e ai collaboratori – verrà utilizzato per acquistare moduli abitativi e container per permettere ad alcune famiglie e aziende colpite dal terremoto di maggio di ritornare ad una quasi normalità. Una piccola goccia nell’oceano che vuole però essere un segnale di rinascita e di aiuto reciproco, sempre nello stile del Comitato AiutiAMOci che, fin dall’inizio, ha scelto di attuare progetti di solidarietà solo a fronte di precise esigenze, testimoniando e certificando poi in rete la risposta: l’acquisto e la consegna dell’oggetto all’effettivo richiedente. Il progetto – ha poi ricordato Berveglieri – ha preso il via il 22 maggio scorso con la nascita della pagina AiutiAMOci su Facebook. L’idea mi era venuta dopo aver telefonato ad alcuni clienti di Finale Emilia che avevano perso tutto a causa del sisma. Grazie all’aiuto di alcuni collaboratori in un paio d’ore è nato il logo, è stata aperta la pagina su FB (che attualmente conta 1796 fan) ed è cominciato il tam tam sul social network. E’ stata creata una pagina adatta a dare visibilità sia alle aziende in difficoltà sia alle persone che avevano perso il lavoro a causa del terremoto. Nell’ottobre scorso alla Cassa Padana è stato poi aperto il conto del Comitato AiutiAMOci e con la collaborazione della stessa banca è partito il percorso organizzativo per allestire la serata musicale di venerdì, forse la prima di una serie, per reperire nuovi fondi”.

“Anche l’analisi dei recenti dati finanziari della nostra Regione – ha affermato il vicesindaco Massimo Maisto – dimostra come l’emergenza sisma non sia ancora finita. Passata l’onda emotiva che ha caratterizzato i primi momenti c’è ancora comunque bisogno della solidarietà di tutti proprio perché i contributi pubblici talora non possono risolvere le piccole ma fondamentali esigenze delle singole persone. Questo progetto – ha poi aggiunto il vicesindaco – è anche la conferma della grande generosità del mondo della cultura che, anche nel frangente del maggio scorso, si è mosso da subito a favore delle persone e delle zone colpite dal sisma con piccole e grandi iniziative che continuano ancora oggi.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *