Sisma: Cento ricorda il decennale della seconda scossa

Oggi ricorrono dieci anni esatti dalle seconde scosse di terremoto in Emilia e nel ferrarese.

Questa mattina a Cento si sono tenute diverse iniziative.

cento sisma terremotoIl 29 maggio 2012, alle 9 del mattino, la seconda tremenda scossa di terremoto sconvolse l’Emilia e il ferrarese, territori già feriti dal sisma del 20 maggio.

La mattina di dieci anni fa perse la vita la centese Sandra Gherardi, colpita da un calcinaccio alla testa, unica vittima ferrarese di quella drammatica giornata. In sua memoria domenica è stata scoperta una targa in via Provenziali a Cento nel corso delle cerimonia del decennale a cui ha partecipato anche il presidente della regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini.

Visita al cantiere della Pinacoteca Civica, gravemente danneggiata dal sisma, i lavori sono in fase avanzata per tornare a riospitare le opere del Guercino.

Successivamente, la cerimonia di commemorazione al ‘Percorso vita’ in via Santa Liberata dove vennero allestiti i primi campi per gli sfollati del centro sportivo di Cento: con Bonaccini, il sindaco di Cento Edoardo Accorsi, il sindaco di Bologna Matteo Lepore e il presidente della Provincia di Ferrara, Gianni Michele Padovani, insieme ai volontari del sistema di Protezione Civile, ai Vigili del Fuoco, agli Alpini, alle Forze dell’Ordine.

Poi la messa di suffragio nella chiesa di S. Biagio.

Inaugurata sempre nella città del Guercino la mostra fotografica “Magnitudo 5.9” nel Doppio Portico in centro a Cento.

cento sisma terremoto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.