Sisma, la “cura” delle ferite in Municipio

Lavori Comune

Lavori in corso in Municipio a Ferrara per curare le ferite lasciate dalle scosse di terremoto. Fra un mese il cantiere dovrebbe concludersi.

Affreschi, tetti, merlature, camini e strutture secolari al centro dei lavori in Municipio a Ferrara. Un cantiere spesso nascosto ma ora più che mai visibile con impalcature dentro e fuori il Comune.

Sono i lavori di messa in sicurezza e di risistemazione dei danni occorsi al palazzo Ducale durante le scosse di terremoto del maggio 2012. Secondo i tecnici, la fine dei lavori è prevista per il 15 dicembre ma probabilmente il cantiere si concluderà anche prima.

Dopo i lavori nelle sale del sindaco e della ragioneria durante l’estate, ora gli operai stanno riparando le sale interne. Ultimati i lavori di risistemazione alla copertura che insiste su piazza Castello: in corso invece i lavori della parte del palazzo Ducale su piazza Savonarola, vicino alla via Coperta che collega al Castello.

Tante le pareti affrescate a cui si è messo mano in questi mesi, in particolare in sala Arengo e nel salone del Plebiscito. Tra i tanti problemi e le difficoltà che il terremoto ha portato, in Municipio durante il cantiere si sono scoperti tesori nascosti come un arco murario di cui non si conosceva l’esistenza.

Non è stato facile progettare il ripristino post-sisma: il Palazzo Municipale infatti fu cambiato e ampliato nel corso dei secoli. Inizialmente fu residenza ducale degli Este fino al XVI secolo, quando la corte si trasferì al Castello Estense. Il nucleo originario dell’edificio fu iniziato nel 1245 lungo la via Cortevecchia; assunse le attuali dimensioni fra il 1472 e il 1481.

Fra il 1925 e il 1928 la facciata posta davanti alla cattedrale di San Giorgio fu rifatta in stile neo-medievale mentre la restante parte lungo Corso Martiri della Libertà fu rimaneggiata nel 1738. Finiti questi lavori, sono già pronti i fondi da 3,6 milioni di euro divisi in due stralci che serviranno a migliorare dal punto di vista della sicurezza sismica la struttura. In particolare sarà messa mano ai muri e alla copertura.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *