Sisma: l’arte entra nei luoghi “feriti” della città

 

XX pentagona-1La chiese di San Paolo e la chiesa di San Girolamo; la biblioteca Ariostea, il Teatro Comunale e Palazzo Renata di Francia, sede del Rettorato della nostra Università: sono questi i luoghi in cui verranno installate le opere che partecipano a Pentagona, un percorso artistico costruito all’interno della città, in luoghi simbolo di Ferrara accomunati dall’essere stati colpiti più duramente dal terremoto del 2012.

Gli autori coinvolti sono Andrea Amaducci, Luca Zarattini, Ornaghi e Prestinari, laCRUNA e Silvia Venturi; ciascuno di loro è stato seguito da un curatore; le opere saranno esposte dal 3 al 31 ottobre. Coordinatore dell’iniziativa, promossa dal comune di Ferrara e finanziata con fondi ministeriali, è il critico d’arte Gliberto Pellizzola.

A inaugurare il percorso espositivo, mercoledì 2 ottobre, sarà una passeggiata storico artistica (a partecipazione gratuita) attraverso i cinque spazi espositivi, guidata dal responsabile dell’Ufficio Ricerche storiche del Comune Francesco Scafuri, con partenza alle 17,30 da San Paolo.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *