Sisma, Palazzo Gulinelli – Canonici Mattei: il recupero di un pezzo di storia ferrarese – VIDEO

Una Ferrara che potrebbe diventare ancora più bella dopo che le ferite del terremoto del 2012 saranno rimarginate. Con questo spirito si sta lavorando anche al recupero di Palazzo Gulinelli – Canonici Mattei, in corso Ercole I d’Este. Oggi abbiamo visitato il cantiere.

Un palazzo al centro della storia e della società ferrarese che, dalla fine del 1500, è stato protagonista di molti avvenimenti, ultimi in ordine di tempo, l’ospitalità data ai primi prototipi della Bugatti e ad alcune scene girate proprio qui della pellicola “Il giardino dei Finzi Contini”. Palazzo Gulinelli – Canonici Mattei ha resistito alle scosse del terremoto del 2012, che lo hanno ferito ma non abbattuto.

 

 

Dopo aver ospitato migliaia di studenti, dal 20 maggio di quattro anni fa il palazzo dell’Opera don Cipriano Canonici Mattei, dopo un’accurata progettazione, è diventato un cantiere nel cuore della città. Quasi metà dei lavori di ristrutturazione post-sisma sono stati completati e il costo totale dell’operazione toccherà i 6 milioni e mezzo di euro, uno degli impegni economici più significativi per Ferrara, suddivisi tra Regione Emilia-Romagna e risorse dell’Opera don Cipriano Canonici Mattei.

Metà palazzo è tornato ad ospitare gli studenti mentre bisognerà attendere almeno il 2017 per fare il punto sull’ultimazione del cantiere. Il palazzo così come lo ricordiamo risale al 1872, costruito sopra un primo blocco cinquecentesco, mentre le rifiniture sono degli anni ’30 del Novecento. Sono previsti, con cadenza mensile, altre visite aperte alla città fino alla chiusura del cantiere, e da settembre prossimo sarà possibile assistere ai lavori di restauro delle decorazioni lignee del palazzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *