Regione chiede sospensione pagamento canone Rai per chi ha casa distrutta dal sisma

fondi sisma mafiaLa Regione chiede ai vertici Rai la sospensione del pagamento del Canone per il 2013 per i cittadini dei territori colpiti dal sisma che, a causa dei danni alle abitazioni, risiedono provvisoriamente in altri luoghi.

La richiesta è stata fatta oggi dall’assessore regionale alle Attività produttive Gian Carlo Muzzarelli che ha inviato una lettera al presidente Rai Anna Maria Tarantola e al  Direttore generale Luigi Gubitosi.

«Alla luce delle iniziative finalizzate a mitigare le conseguenze degli eventi sismici del 20 e del 29 maggio 2012 per le famiglie residenti nei Comuni dell’Emilia-Romagna – ha scritto Muzzarelli –  vorrei porre alla Vostra attenzione la possibilità di introdurre forme di sospensione o non pagamento per gli abbonati che, a causa dei danni alle abitazioni, risiedono provvisoriamente in altri luoghi. Tale provvedimento rappresenterebbe un segnale importante di attenzione nei confronti delle famiglie residenti nei territori colpiti dal terremoto».

La delimitazione territoriale è quella relativa ai Comuni ricompresi nel cratere (allegato 1 del Decreto legge n° 74 del 6 giugno 2012 convertito nella Legge 122 del 1 agosto 2012).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *