Sisma, ricostruzione: più tempo per richieste di contributo

07 sisma ricostruzioneI danneggiati dal terremoto avranno più tempo per presentare le domande di contributo per interventi già avviati di ristrutturazione. Al tempo stesso, all’atto di approvazione della domanda di contributo, si potrebbe avere anche un’anticipazione del finanziamento.

E’ questo, in sintesi, quanto stabilito dalle nuove ordinanze emesse dal Commissario alla ricostruzione post-sisma Vasco Errani. Le disposizioni sono state prese in seguito al confronto con i sindaci, le istituzioni locali, i cittadini e gli ordini professionali.

L’obiettivo, per Errani, è agevolare l’opera di ricostruzione, in particolare su interventi già avviati per la riparazione e il ripristino di edifici e abitazioni danneggiate. Il termine di presentazioni delle domande di contributo in Comune è stato così posticipato dal 2 aprile al 30 giugno e, se l’atto venisse approvato, si potrà richiedere un’anticipazione del finanziamento del 15 o 20%, a seconda dell’entità dei lavori.

L’anticipazione dei contributi, oltre che per le abitazioni, si potrà richiedere anche per le aziende colpite dal sisma.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=37c6064b-1684-42dc-b76d-386db0cf7659&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Un pensiero su “Sisma, ricostruzione: più tempo per richieste di contributo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.